Menu

Non ci sono articoli in questa categoria. Se si visualizzano le sottocategorie, dovrebbero contenere degli articoli.

Sottocategorie

Chi cerca e chi offre: deposita il tuo messaggio nel forum, forse c'è già l'azienda che cerca proprio te!

SPECIALE BADANTI 2010
a cura di Ilaria Vacca
badante per persona non autosufficiente

Attenzione: lo speciale aggiornato si trova alla nuova pagina Badanti


In Italia lavorano tra le 700.000 e il milione di badanti. L’80 % sono straniere e 360 mila sono  irregolari  (si tratta quindi del 57%). Si tratta di un coinvolgimento che interessa quasi un milione di persone, tra e lavoratori famiglie. Famiglie che hanno speso 9,3 miliardi di euro per queste retribuzioni.
Al d.l.78/2009 (decreto anticrisi) si accompagnano una serie di emendamenti, cioè proposte di modifica, tra cui una proposta per regolarizzare badanti e colf.
Questa proposta vuole essere la risoluzione per 360 mila irregolari, tra badanti (assistenti alla persona) e collaboratrici domestiche.

Ecco quello che c’è da sapere

DI CHE COSA SI TRATTA?

CHI HA DIRITTO ALLA REGOLARIZZAZIONE?

IL TESTO DELLA SANATORIA

A CHI RIVOLGERSI?

GLOSSARIO

DECRETO FLUSSI

 

LE FAQ DEL VIMINALE

IL MODELLO SCRICABILE E IL SITO UFFICIALE

LA PAGINA WEB DEDICATA DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

I DIRITTI DEI CITTADINI CON DISABILITA'
Dai diritti costituzionali ai diritti "esigibili"
 
bilancia


53 pagine articolate in 13 capitoli dedicati al diritto alla salute, al lavoro, all'istruzione, ma anche alle agevolazioni fiscali, all'esenzione dai ticket, al riconoscimento dell'invalidità , è questa la guida "I diritti dei cittadini con disabilità . Dai diritti costituzionali ai diritti esigibili" realizzata dal Centro Nazionale malattie rare dell'Istituto superiore di sanità insieme alle associazioni "Prader Willi" della Calabria e "Crescere" di Bologna.

La guida vuole essere un vademecum perché i disabili possano conoscere ed esercitare i propri diritti, districandosi tre leggi e procedure burocratiche.

Disabili.com ha voluto compendiare per voi il contenuto della guida in modo che, tramite i rimandi legislativi contenuti nella guida e con l'aiuto dei  nostri approfondimenti speciali, possiate farvi un quadro il più esaustivo possibile.

- DIRITTO ALL'EDUCAZIONE E ALL'ISTRUZIONE

- RICONOSCIMENTO DELL'INVALIDITA'

- DIRITTO AL LAVORO / DIRITTI DEI LAVORATORI

- DIRITTO DI VOTO / AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO / STRUMENTI INFORMATICI / BARRIERE ARCHITETTONICHE / SERVIZI SOCIALI / TUTELA GIUDIZIARIA ANTIDISCRIMINAZIONE

- BENEFICI FISCALI

- AGEVOLAZIONI TELEFONICHE / CONTRASSEGNO ARANCIONE PER CIRCOLAZIONE E SOSTA / ESENZIONE DAL TICKET / TRASPORTO AEREO

- INVALIDITA' ONCOLOGICA

Scarica il testo completo della guida in pdf I DIRITTI DEI CITTADINI CON DISABILITA' (aggiornata a marzo 2011) o nella versione inglese

 

Potete consultare anche la pagina dedicata all' INDENNITA' DI ACCOMPAGNAMENTO, il principale sostegno economico che spetta ai disabili dichiarati totalmente invalidi.

 

In Disabili.com parliamo di DIRITTI DEI DISABILI
Per approfondire vedi anche lo speciale I DIRITTI DEI DISABILI: DOMANDE FREQUENTI

NOMENCLATORE TARIFFARIO AUSILI PER DISABILI

NOMENCLATORE

 

Il Nomenclatore Tariffario è il documento emanato e periodicamente aggiornato dal Ministero della Salute che stabilisce la tipologia e le modalità di fornitura di protesi e ausili a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Il 12 gennaio 2017 è stato firmato dal Premier Gentiloni il Dpcm sui nuovi Livelli essenziali di Assistenza, contenenti anche il nuovo Nomenclatore Tariffario delle protesi  e degli ausili, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18/03/2017, che va ad aggiornare quello fermo al 1999, stabilito dal D.M. 332 del 27/8/1999, pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale del 27/9/1999, dal titolo: "Regolamento recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell'ambito del Servizio sanitario nazionale: modalità di erogazione e tariffe".

L'articolo 17 del decreto 12 gennaio 2017 riguarda l'assistenza protesica, con le relative modalità di erogazione (allegato 12).

L'allegato 5 al Dpcm stabilisce tipologie e caratteristiche delle protesi, delle ortesi e degli ausili ammessi alla fornitura a carico del Servizio Sanitario Nazionale ed è articolato in tre elenchi - elenco 1, elenco 2A ed elenco 2B

Il nuovo Nomenclatore è ora così suddiviso:
- elenco 1 con le protesi e le ortesi costruite o allestite su misura  da  un professionista abilitato all'esercizio  della  specifica  professione sanitaria  o  arte  sanitaria  ausiliaria, gli aggiuntivi e le prestazioni di manutenzione, riparazione, adattamento o  sostituzione di componenti di ciascuna  protesi  o  ortesi

- elenco 2 A con  gli ausili tecnologici di fabbricazione continua o  di  serie che, a garanzia della corretta utilizzazione da parte dell'assistito in condizioni  di  sicurezza,  devono  essere applicati dal professionista sanitario abilitato;

- elenco 2 B con gli ausili tecnologici di fabbricazione continua o di serie, pronti per l'uso, che non  richiedono  l'applicazione  da  parte  del professionista sanitario abilitato, indicati nell'elenco 2B.

AUSILI, PROTESI, ORTESI PER DISABILI: COME OTTENERLI?


INFOGRAFICA RIASSUNTIVA PROCEDURA PER RICHIEDERE PRIMO O SECONDO AUSILIO




ATTENZIONE  Affinché le nuove prestazioni specialistiche e di assistenza protesica “su misura”, inserite nei nuovi LEA, possano essere erogate effettivamente, è necessario attendere la pubblicazione delle tariffe, in via di definizione, da corrispondere per queste prestazioni agli erogatori sia pubblici (Aziende sanitarie e ospedaliere, Aziende ospedaliero-universitarie, Irccs pubblici) che privati equiparati o accreditati (Irccs privati, Ospedali religiosi,  ambulatori e laboratori, aziende ortopediche, ecc.). Nel periodo tra l’entrata in vigore dei nuovi LEA e la pubblicazione del decreto con le tariffe, verranno erogate - anche agli assistiti esenti, vecchi e nuovi, per patologia o per gravidanza - ancora le prestazioni e gli ausili elencati nel decreto del 2001 (LEA precedenti), fatte salve le prerogative delle Regioni. Le tariffe a cui fare riferimento, pertanto, sono ancora quelle  contenute nel nomenclatore tariffario stabilito dal D.M. 332 del 27/8/1999, pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale del 27/9/1999, dal titolo: "Regolamento recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell'ambito del Servizio sanitario nazionale: modalità di erogazione e tariffe":

 Testo completo del D.M. 332/99

 Testo completo del Nomenclatore



ASSISTENZA SANITARIA E AUSILI EROGATI DAL SSN: SCARICA LA GUIDA I NOSTRI DIRITTI


Articoli correlati al Nuovo Nomenclatore Tariffario:

Nuovi Lea: c’è la firma anche del premier Gentiloni. Verso la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (gennaio 2017)

Ok di Camera e Senato ai nuovi Lea, attesi a fine anno (dicembre 2016)

Ausili. Cosa manca alla riforma del Nomenclatore per essere una buona riforma? (novembre 2016)

Nuovo Nomenclatore: entrano i propulsori di spinta; le carrozzine superleggere negli ausili di serie (novembre 2016)

Il nuovo Nomenclatore di ausili e protesi per disabili è dietro l'angolo (luglio 2016)

Il nuovo Nomenclatore Tariffario ruoterà intorno ad appropriatezza e competenza prescrittive? (maggio 2016)


faq


Disabili.com in collaborazione con il portale Lavorosalute.it ha realizzato un compendio dei dubbi di natura legale più frequenti con cui un disabile si trova a confrontarsi nel corso della propria vita.

Grazie alla preziosa consulenza dell'avvocato Poli troverete quindi di seguito compendiate risposte in ambito di:
- Legge 104
- Lavoro e pensionamento
- Agevolazioni fiscali
- Legislazione e diritti
- Riconoscimento handicap

  • LEGGE 104

CONGEDO PARENTALE E 104

CCLN IN CONTRASTO CON LA 104?

COMPATIBILITA' TRA 104 E CASSA INTEGRAZIONE

LEGGE 104 DOPO LA MAGGIORE ETA'

ACCUMULO DI PERMESSI LAVORATIVI 104

AUTISMO E LEGGE 104

LEGGE 104 PER PERMESSO RETRIBUITO

  • LAVORO E PENSIONAMENTO

PENSIONAMENTO PER INVALIDITA'

PENSIONAMENTO ANTICIPATO E DDL 2206

CONGEDO RETRIBUITO IN CASO DI RICOVERO

CHIARIMENTO SUI PERMESSI RETRIBUITI

PERMESSI PER DISABILE AL LAVORO

CONGEDO BIENNALE

LICENZIAMENTO PER SOPRAVVENUTA INVALIDITA'

PERMESSO RETRIBUITO PER DUE FIGLI

CONGEDO STRAORDINARIO

CONGEDI PER RICOVERI

PERMESSO RETRIBUITO CUMULATIVO

ASSUNZIONE ASSISTENTE A DOMICILIO

  • AGEVOLAZIONI FISCALI

AGEVOLAZIONI SETTORE AUTO PER PLURIAMPUTATI

AGEVOLAZIONI FISCALI SU CURE ODONTORIATICHE

AGEVOLAZIONI FISCALI SU PIU' DI UN MEZZO DI TRASPORTO

  • LEGGISLAZIONE E DIRITTI

RISARCIMENTO TALIDOMIDE

INFORMAZIONI SU LEGGE 68/99

ACCOMPAGNAMENTO NEGATO, CHE FARE?

INDENNITA’ DI ACCOMPAGNO TOLTA

UNA CASA PER TUTELARE IL FIGLIO DISABILE

  • RICONOSCIMENTO HANDICAP

VISITA DI ACCERTAMENTO INVALIDITA'

QUANDO LA DISABILITA' E' "GRAVE"?

VERBALI DI ACCERTAMENTO HANDICAP PER LE AMMINISTRAZIONI

COMUNICAZIONI ALL'INPS

CHIARIMENTO SU INVALIDITA’ E DISABILITA’


Per approfondire vedi anche lo speciale I DIRITTI DEI DISABILI




LA LEGGE 104/92

disabili-legge

Cos'è la Legge 104? Chi ha diritto alle Legge 104? Quali sono i requisiti della Legge 104? Come si richiede la Legge 104? Quali sono le agevolazioni della Legge 104? Come si accerta l'handicap? Cos'è la 104 disabili? Cerchiamo di dare risposte a queste domande in questo speciale di approfondimento.

Innanzitutto cos'è la legge 104: La legge 5 febbraio 1992 n. 104, più nota come legge 104/92, è il riferimento legislativo "per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate".
Principali destinatari della Legge 104 sono dunque i disabili, ma non mancano riferimenti anche a chi vive con loro. Il presupposto è infatti che l'autonomia e l'integrazione sociale si raggiungono garantendo alla persona handicappata e alla famiglia adeguato sostegno.
E questo supporto può essere sotto forma di servizi di aiuto personale o familiare, ma si può anche intendere come aiuto psicologico, psicopedagogico, tecnico.

Dopo l'entrata in vigore, la Legge 104 è stata aggiornata in alcune sue parti, per effetto di norme introdotte successivamente. Di seguito, vediamo le cose più importanti da sapere sulla legge 104.

 

A CHI SI APPLICA LA LEGGE 104? 

COME SI ACCERTA L’HANDICAP?

 

QUALI SONO I NOSTRI DIRITTI:

CURE E RIABILITAZIONE CON LEGGE 104

DIRITTO ALL'EDUCAZIONE E ALL'ISTRUZIONE

LAVORO E INTEGRAZIONE LAVORATIVA CON LEGGE 104

I PERMESSI LAVORATIVI DELLA LEGGE 104

CHI CONTROLLA L'USO CORRETTO DEI PERMESSI DELLA LEGGE 104?

ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE

MOBILITA' E TRASPORTI

AGEVOLAZIONI FISCALI CON LEGGE 104

IL DIRITTO DI VOTO

 

IL TESTO COMPLETO DELLA LEGGE 104

DOMANDE E RISPOSTE LEGGE 104

 
 



 

 

Legge di stabilità 2011 e politiche sociali

legge

La Legge di Stabilità , approvata in via definitiva dal Senato (Atti Senato, 2464) il 7 dicembre 2010, segna ‚Ž‘ numeri alla mano ‚Ž‘ la più pesante retrazione della spesa sociale degli ultimi anni. Complici la congiuntura economica internazionale, le pressioni rigoriste ‚Ž‘ vere o presunte ‚Ž‘ dell’Unione Europea, il timore di una crisi di Governo, si è giunti ad una rapida approvazione sia della Legge di Stabilità che del Bilancio di previsione dello Stato, senza che vi fosse lo spazio politico per correggere alcune evidenti sperequazioni. Una norma all’insegna dei tagli: le riduzioni di spesa colpiscono anche e soprattutto la spesa sociale.

Vediamo ora in maniera più puntuale gli ambiti legati al sociale che sono stati soggetti a tagli:


Fonti: Handylex, Nens.it
Legge, norme, fisco e agevolazioni fiscali non devono essere un problema per i disabili. In questa sezione trovi informazioni e approfondimenti utili in materia fiscale e legale

Speciale ELEZIONI POLITICHE 2013 - VOTO DISABILI
tessera elettorale
PROGRAMMI SU DISABILITA' E WELFARE

Domenica 24 e lunedì 25 febbraio 2013 gli elettori sono chiamati a votare per il rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Negli stessi giorni si terranno anche le elezioni regionali in Lombardia, Lazio e Molise.


In questo speciale stiamo raccogliendo alcune informazioni utili per gli elettori, i programmi e i candidati, con particolare attenzione alle politiche sociali. Qui anche le info sulle modalità di voto previste per le persone con disabilità .

VOTO ASSISTITO

VOTO DOMICILIARE

VOTO ELETTORI NON DEAMBULANTI

VOTO RICOVERATI O DETENUTI

VOTO DISABILI INTERDETTI

INFORMAZIONI GENERALI PER IL VOTO

Vai a PROGRAMMI DEI PRINCIPALI PARTITI

SPECIALE TRUST DISABILI
UNA TUTELA PER IL DOPO DI NOI

Firma

Il trust è una forma di protezione legale che ben si inquadra nell'ambito del "dopo di noi".
Prevede la destinazione di alcuni beni da parte di una persona a vantaggio di uno o più soggetti. L'amministrazione dei beni, da parte di un terzo individuo, ha lo scopo di realizzare un programma di azioni a beneficio di chi si vuole tutelare.
Andiamo dunque alla scoperta del trust, specificando che quanto troverete in questo speciale ha uno scopo puramente illustrativo, e non intende sostituire il consulto di un professionista (avvocato, notaio, commercialista), necessario per approfondire l'argomento, decidere se ricorrere a questa forma di protezione e in che modo attuarla.

TRUST: DEFINIZIONE

SOGGETTI COINVOLTI

PROTEZIONE DEI BENI

STRUTTURE DEL TRUST

CONFRONTO CON ALTRE FORME DI TUTELA

TRUST E FISCO
bottone con scritto new
AGEVOLAZIONI STIPULA TRUST DISABILI


bottone con scritto new
GUIDA TRUST E DOPO DI NOI

 

 

Elezioni regionali Veneto 2015

logo elezioni veneto 2015

Nuovi LEA e assistenza protesica, le posizioni dei candidati alla Regione Veneto

Domenica 31 magio 2015, dalle ore 7.00 alle 23.00 si vota per eleggere il nuovo Presidente del Veneto.
Considerando che la regione Veneto ha un ruolo ed un peso particolare nella Conferenza delle Regioni e Province Autonome, essendole attribuito il coordinamento per la sanità, abbiamo deciso di fare alcune domande ai candidati, sul tema Nuovi LEA e assistenza protesica, alla luce anche delle novità presentate nelle scorse settimane dal Ministro Lorenzin.
Le domande, inviate ad Alessandra Moretti (PD), Luca Zaia (Lega Nord), Flavio Tosi (Lista Tosi), Jacopo Berti (M5S) sono le seguenti:

1)    E' aperta la prospettiva di approvazione a breve dei nuovi Lea e assistenza protesica, ma resta sullo sfondo la spada di Damocle dei tagli alla sanità.  Quale impegno si assume rispetto alle esigenze di cura dei cittadini del Veneto?

2)    Per l'assistenza protesica, nelle bozze degli elenchi, verrebbero cancellate prestazioni che sono indispensabili per particolari patologie.  Se tale scelta venisse confermata, lei al governo della Regione Veneto si impegna a garantire prestazioni extra LEA per rispondere alle esigenze reali delle  persone?

3)    Con riferimento agli ausili tecnici, molti utenti temono che, con una visione sempre più orientata alla standardizzazione, si stravolga nei fatti l'obiettivo di offrire alla persona disabile soluzioni e strumenti  personalizzati.  Ma la personalizzazione è elemento necessario per avere uno strumento realmente rispondente  in un'ottica di efficienza ed efficacia della cura. A quali misure si impegna per garantire ai cittadini disabili ausili appropriati, utili a migliorare le condizioni di vita e l'integrazione nella società?  

4)    Nell'erogazione delle prestazioni di assistenza protesica, sono più che mai necessarie azioni di razionalizzazione, di innovazione e sperimentazione. L'argomento riguarda diversi soggetti interessati: dalle persone con disabilità, alle aziende, alle strutture sanitarie, agli operatori del comparto. Per definire e realizzare le relative politiche nel Veneto, il confronto con le parti interessate è quindi auspicabile. Come si pone rispetto alla proposta di istituire un tavolo permanente regionale sull'assistenza protesica?

 

Qui sotto le risposte ricevute


Alessandra Moretti (Pd)

Luca Zaia (Lega Nord)

Jacopo Berti (M5S)

Flavio Tosi (risposte non pervenute)

Approfondimenti

SPECIALE MODELLI ICRIC, ICLAV E ACCAS/PS

SPECIALE MODELLI ICRIC, ICLAV E ACCAS/PS

SPECIALE MODELLI ICRIC, ICLAV E ACCAS/PS Per l’accesso 2014 alle prestazioni assistenziali di residenti in Italia e all...

SPECIALE TRUST DISABILI: UNA TUTELA PER IL DOPO DI NOI

SPECIALE TRUST DISABILI: UNA TUTELA PER IL DOPO DI NOI

SPECIALE TRUST DISABILIUNA TUTELA PER IL DOPO DI NOI   Nell'ambito del "dopo di noi", sono diverse le valutazioni...

RICONOSCIMENTO INVALIDITA' CIVILE

RICONOSCIMENTO INVALIDITA' CIVILE

RICONOSCIMENTO INVALIDITÀ CIVILE Chi ha diritto all'invalidità civile? Come si presenta domanda? Quali sono i tempi, la...

SPECIALE LEGGE 104

SPECIALE LEGGE 104

SPECIALE LEGGE 104 La legge 104 è la legge che definisce e regola le questioni in fatto di assistenza, integrazioone so...