Menu

Tipografia

Se ho la Legge 104 posso comprare frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici e altri elettrodomestici con iva al 4% ridotta? L’Agenzia delle entrate risponde

Può una persona con disabilità acquistare elettrodomestici con iva ridotta al 4%? E’ questa, in sostanza, la domanda che era stata posta da un cittadino titolare di Legge 104 , art. 3, comma 3, alla Agenzia delle Entrate, che in merito ha fornito la risposta all’interpello n. 422 del 24 ottobre 2019, e alla quale abbiamo dedicato un pezzo dove ricordiamo  quali sono i prodotti con iva al 4% per disabili

SU QUALI PRODOTTI HO L’AGEVOLAZIONE  - Ricordiamo innanzitutto che siamo nell’ambito dell’iva agevolata al 4%, anziché al 22%, per acquisto di beni da parte di persone con handicap titolari della Legge 104/92, tra le agevolazioni fiscali per persone disabili più utilizzata. La legge, di per sé, non presenta un elenco di prodotti che rientrano nell’agevolazione (es. lavatrici, lavastoviglie, frigoriferi o altri elettrodomestici),  ma in questo caso si deve capire se possiamo ricondurre gli elettrodomestici all’elenco dei sussidi tecnici ed informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione dei soggetti portatori di handicap per i quali la legge prevede l’iva al 4% per acquirenti con Legge 104 (vedi la pagina agevolazioni fiscali ausili tecnici e informatici per disabili.

LA CONDIZIONE NECESSARIA PER L’AGEVOLAZIONE -  La risposta all’interpello dell’Agenzia delle entrate è chiara: la condizione sempre necessaria è che debba esserci la sussistenza di un collegamento funzionale fra il tipo di menomazione/disabilità e il tipo di prodotto da acquistare, che deve portare degli effetti migliorativi nell’interessato. Naturalmente tale collegamento non può essere arbitrario, ma attestato da un medico specialista, sulla base di una valutazione tecnica.

COSA DEVE ESSERE SCRITTO NELLA PRESCRIZIONE - Pertanto, se per quanto riguarda i sussidi tecnici ed informatici come quelli preposti alla riabilitazione, alla comunicazione interpersonale, all'elaborazione scritta o grafica, al controllo dell'ambiente e all'accesso alla informazione e alla cultura l’agevolazione risulta abbastanza diretta, per quanto riguarda gli elettrodomestici sopra citati la sussistenza del beneficio non è così immediata: per accedervi è sempre necessario che nei certificati prodotti dal contribuente sia  stato specificato che si tratta di sussidi che gli “facilitano l’autosufficienza, l’integrazione e la comunicazione interpersonale”.

I CERTIFICATI DA PRESENTARE PER L’AGEVOLAZIONE - Ricapitolando, quindi, il cittadino con disabilità, titolare di Legge 104/92, al momento dell’acquisto di un elettrodomestico, per avere l’iva al 4% anziché el 22%, dovrà consegnare al venditore:
specifica prescrizione autorizzativa rilasciata dal medico specialista della ASL di appartenenza, dalla quale risulti il collegamento funzionale tra la certificata invalidità e il sussidio in questione
 • il certificato attestante l'invalidità funzionale permanente rilasciato dall'ASL competente

Per approfondire l’argomento, vi invitiamo consultare l’aggiornamento della guida agevolazioni fiscali disabili dell’Agenzia delle Entrate, scaricabile in pdf. A questo link, invece, trovate la risposta n. 422 del 24 ottobre 2019 dell’Agenzia delle Entrate.


Potrebbe interessarti anche:
Requisiti iva 4% acquisto auto disabili: precisazioni dell’Agenzia delle Entrate


Redazione 

Food vector created by macrovector - www.freepik.com