Menu

Tipografia

VOTO DISABILI

mano che inserisce scheda elettorale nell'urna di voto

VOTO DISABILI INTERDETTI


Dal 1978, con la Legge 180, Legge Basaglia, viene ripristinato il diritto di voto anche per i disabili che siano stati interdetti, con l'obiettivo di far si che anche loro potessero eventualmente essere assunti in un posto di lavoro, cosa che l'assenza di diritto di voto impediva.

Prima di allora, con il Decreto del Presidente della Repubblica numero 223 del 20 marzo 1967, si escludevano dall'elettorato attivo coloro che erano dichiarati falliti, coloro che erano stati interdetti (temporaneamente o per sempre) e coloro che erano ricoverati in istituti psichiatrici.

NB. Il disabile interdetto dovrà esercitare il proprio diritto di voto senza assistenza alcuna.


tessera elettoraleTorna allo speciale  VOTO DISABILI