Menu

Tipografia
Speciale ELEZIONI POLITICHE 2013 - VOTO DISABILI

voto disabili
ELEZIONI POLITICHE 2013 - INFORMAZIONI


QUANDO SI VOTA

Con le Elezioni Politiche 2013 si vota per l’elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. I giorni previsti per la votazione sono domenica 24 febbraio 2013 dalle ore 8:00 alle ore 22:00 e lunedì 25 febbraio 2013 dalle ore 7:00 alle ore 15:00.

CHI PUà ’ VOTARE

Per l’elezione della Camera dei deputati votano gli elettori che hanno compiuto 18 anni entro il primo giorno della votazione (24 febbraio 2013).
 
Per l’elezione del Senato della Repubblica votano gli elettori che hanno compiuto 25 anni entro il primo giorno della votazione (24 febbraio 2013).

COME SI VOTA

Per esprimere il proprio voto l’elettore deve tracciare un solo segno (una X o un semplice tratto) sul solo contrassegno della
lista prescelta. Anche nel caso di liste collegate in coalizione, il segno va sempre posto sul solo contrassegno della lista che si vuole votare e non sull’intera coalizione.
La lista dei candidati è "bloccata". Ciò significa che non è possibile manifestare il €˜voto di preferenza‑¬ per un singolo candidato.

LEGGE ELETTORALE

Si vota segondo la legge elettorale 270/2005, Legge Porcellum, che ha reintrodotto in Italia il sistema proporzionale. Secondo questa legge le liste sono bloccate, ovvero non si può indicare la preferenza per uno o più candidati. Sono previsti raggruppamenti di partiti in coalizioni che devono presentare un capo comune.

La legge elettorale 270/2005 prevede le soglie di sbarramento, percentuali minime per accedere ai seggi.
Per i seggi della Camera dei deputati è necessario che:
 â€‘¬¢ le coalizioni di liste abbiano conseguito sul piano nazionale almeno il 10% dei voti validi espressi e che contengano almeno una lista collegata che abbia ottenuto almeno il 2%,
‑¬¢ le liste non collegate conseguano sul piano nazionale almeno il 4%;
‑¬¢ le liste che hanno ottenuto il 4% a livello nazionale, ma sono comprese in coalizioni che non hanno conseguito il 10%.

Per i seggi del Senato della Repubblica è necessario che:
‑¬¢ le coalizioni di liste abbiano ottenuto a livello regionale almeno il 20% dei voti validi, purché almeno una lista interna collegata abbia conseguito almeno il 3%;
‑¬¢ le singole liste non collegate abbiano ottenuto a livello regionale almeno l’8% dei voti validi;
‑¬¢ le singole liste ottengano almeno l’8% sul piano regionale, anche se comprese in coalizioni che non hanno superato il 20%.

Fonte: ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA
Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito del Ministero dell’Interno.   

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->