Menu

Tipografia
I DIRITTI DEI CITTADINI CON DISABILITA'
Dai diritti costituzionali ai diritti "esigibili"

bilancia


AGEVOLAZIONI TELEFONICHE

Si ha diritto ad una riduzione del 50% del canone mensile di abbonamento telefonico qualora all'interno del nucleo familiare vi sia un invalido civile o un percettore di pensione sociale o un anziano sopra i 75 anni o un capofamiglia disoccupato.
Di tale agevolazione si ha diritto se in base all'ISEE non si superano i 6.713,93 €š¬. La richiesta va presentata ogni anno.
L'esenzione totale del canone è invece previsto per i sordomuti.
Per ulteriori dettagli leggi il nostro approfondimento: AGEVOLAZIONI PER TELEFONIA E AUSILI INFORMATICI


CONTRASSEGNO ARANCIONE PER CIRCOLAZIONE E SOSTA

Il rilascio del "contrassegno arancione", che ha validità quinquennale ed è rinnovabile, è competenza del Comune di residenza previa domanda da inoltrare al Sindaco e alla quale bisogna allegare idonea certificazione medica rilasciata dall'ufficio medico legale dell'ASL.
Il contrassegno è uguale in tutta Italia ed è concesso a prescindere dalla titolarità di una patente di guida o dalla proprietà di un veicolo. Esso deve essere esposto in modo ben visibile nella parte anteriore del veicolo.
L'art. 381 del D.P.R. 495/92 prevedere la concessione ai veicoli delle persone disabili la circolazione in zone a traffico limitato e il parcheggio in appositi spazi loro riservati.
Il Regolamento del Codice della Strada prevede inoltre che il Sindaco, con propria ordinanza, nei casi in cui ricorrono particolari condizioni di disabilità , possa assegnare a titolo gratuito un adeguato spazio di sosta indicato da apposita segnaletica indicante gli estremi del contrassegno del soggetto autorizzato ad usufruirne.

new
Dal 15 settembre 2012 è entrato in vigore il provvedimento con il quale il €˜contrassegno invalidi‑¬ o €˜tagliando arancione‑¬ viene sostituito con il nuovo contrassegno europeo (parking card for disable people).

PARCHEGGIO DISABILI: ANCHE IN ITALIA OK AL CONTRASSEGNO EUROPEO


ESENZIONE DAL TICKET

Sulla base del D.Lgs. n 124 del 29 aprile 2009, sono esentati dal pagamento del ticket per prestazioni sanitarie coloro che sono affetti da malattie rare e coloro che sono affetti da condizioni di malattie croniche o invalidanti.
L'esenzione deve essere richiesta alla ASL di residenza presentando una certificazione idonea, rilasciata da una delle strutture riconosciute della Regione, nel caso di malattie rare, come presidio di riferimento per quella malattia.
L'esenzione può essere richiesta per più malattie, ove accertate.


newTRASPORTO AEREO

Il Regolamento CE n°1107/2006 del 5 luglio 2006, ribadito che le persone con disabilità o a mobilità ridotta hanno gli stessi diritti degli altri cittadini alla libera circolazione senza discriminazioni, stabilisce che i gestori degli aeroporti forniranno loro gratuitamente l’assistenza necessaria per l’imbarco e lo sbarco, mentre le compagnie aeree ne cureranno la gestione a bordo, l’onere del servizio offerto dal gestore aeroportuale sarà ripartito proporzionalmente sulle compagnie che utilizzano l’aeroporto.

Tutti gli approfondimenti sono raccolti nel nostro speciale GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI

Torna alla Home DIRITTI DEI DISABILI

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->