t>

Menù

viaggi disabili
giochi bambini disabili
triride scooter  disabili
PROPULSORI DI SPINTA

Typografia

Nel corso della giornata conclusiva di Exposanità sono state consegnate le Bandiere Lilla ai comuni di 7 regioni italiane

In vista della bella stagione, torniamo volentieri a parlare delle proposte di vacanze e viaggi accessibili alle persone con disabilità. Giornate che si allungano e temperature miti ci invogliano a trascorrere fuori casa weekend e ponti, magari visitando uno dei beni del Fai, con le nuove iniziative dedicate a chi ha una disabilità intellettiva o uditiva, o programmando una vacanza nel gioiello nostrano delle Dolomiti, esplorandone preventivamente i sentieri accessibili grazie al nuovo servizio di mappatura di 23 sentieri dei quali si può consultare online, con una esperienza virtuale, grado e caratteristiche di accessibilità 

LE BANDIERE LILLA - Ma le temperature sono ormai quelle estive un po’ dappertutto, e si è quasi pronti per spiagge e lidi, come pure città d’arte o di interesse paesaggistico, storico o architettonico. Su questo fronte è spesso complesso scovare località, spiagge o attrazioni attrezzate e accessibili a chiunque, compreso quindi per chi abbia disabilità o esigenze particolari, o anche cui è utile la recente assegnazione delle Bandiere Lilla, ovvero i riconoscimenti dati ai comuni virtuosi in fatto di turismo accessibile.
Il Progetto Bandiera Lilla, nato nel 2013 con l’obiettivo di stimolare il miglioramento dell’accessibilità turistica, ha ottenuto il Patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del MiBACT, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e da questa edizione si è rivolto agli 8000 comuni italiani.

I COMUNI PREMIATI - Le Bandiere Lilla sono state consegnate a 17 comuni italiani, appartenenti a  7 Regioni (Emilia Romagna, Liguria, Lombardia, Piemonte, Sicilia, Toscana e Veneto), che si sono distinti per iniziative in direzione della piena fruibilità turistica di aree pubbliche. A consegnare le Bandiere Lilla sabato scorso, nella giornata conclusiva di Exposanità, principale manifestazione italiana dedicata a salute ed assistenza, è stata la madrina dell’iniziativa, Simonetta Agnello Hornby, scrittrice e autrice del libro e docu-film “Nessuno può volare”, realizzati insieme al figlio George.
Questi i 17 comuni premiati con la Bandiera Lilla:
Albisola Superiore (Savona),
Albissola Marina
(Savona),
Auronzo di Cadore (Belluno),
Avola (Siracusa),
Baveno (Verbano-Cusio-Ossola),
Castiglione della Pescaia (Grosseto),
Diano Marina (Imperia),
Finale Ligure (Savona),
Fontanellato (Parma),
Levanto (Spezia),
Pietra Ligure (Savona),
Santa Margherita Ligure (Genova),
San Vincenzo (Livorno),
Sirmione (Brescia),
Spotorno (Savona),
Verbania (Verbano-Cusio-Ossola) e
Vicopisano (Pisa).

BARRIERE NON SOLO ARCHITETTONICHE - Sono inoltre state consegnate tre Bandiere Lilla simboliche. A Simonetta Agnello Hornby,  all’oro paralimpico del nuoto Francesco Bocciardo per l’impegno nel promuovere il tema dell’accessibilità e a Claudio Puppo della Consulta Ligure, per aver contribuito attivamente alla nascita della Bandiera Lilla.   
Crediamo – ha affermato il presidente di Bandiera Lilla, Roberto Bazzanoche sia importante percorrere due strade parallele: una che prevede l’abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali e l’altra la diffusione della cultura dell’accessibilità. Per questo investiamo in formazione e diffusione delle informazioni.”
Al termine della cerimonia il presidente di Bandiera Lilla Roberto Bazzano ha annunciato che, dato l’elevato numero di richieste, le adesioni resteranno aperte per tutto il 2018 sul sito www.bandieralilla.it.

LE INFO PER I CITTADINI -  L’iniziativa delle Bandiere Lilla serve non solo ad attestare l’impegno di alcune realtà virtuose, ma anche e soprattutto  a far conoscere e rendere le informazioni disponibili a quanti vogliano viaggiare, trovando mete accessibili. Per questo, sul sito www.bandieralilla.it si trovano le informazioni di dettaglio sui luoghi ed edifici pubblici accessibili di alcuni dei comuni che hanno ottenuto il riconoscimento. I dati – ha dichiarato Roberto Bazzano - cresceranno di settimana in settimana, sia perché l’analisi territoriale viene fatta in modo dinamico e costante, sia perché sono molti i progetti in atto nei Comuni Bandiera Lilla volti a migliorare l’accessibilità. I comuni infatti, accettando il riconoscimento, si impegnano a migliorare costantemente il loro livello di accessibilità: è questo che contraddistingue i Comuni Lilla ed è per questo che Bandiera Lilla lavora.”


Potrebbe interessarti anche:

Google e Airbnb per l'accessibilità, i progressi e i miglioramenti da fare in Italia

Parchi divertimento e disabilità: CoorDown e Gardaland sottoscrivono una Convenzione
 

Redazione