Menu

Tipografia

I numerosi volontari che impiegano gratuitamente il loro tempo per le persone con sclerosi multipla incontrano i cittadini per far conoscere attività, iniziative e progetti di AISM

Secondo un report dell'Associazione dei Centri di Servizio per il Volontariato in Italia ci sono 1,7 milioni di persone che fanno volontariato all’interno delle organizzazioni riconosciute, e che dedicano complessivamente 28,7 milioni di ore di impegno gratuito al mese per svolgere attività di impegno volontario. In particolare la maggior parte delle associazioni di volontariato svolgono compiti di assistenza sociale o attività legate alla sanità.

I GIOVANI VOLONTARI AISM - Tra queste associazioni spicca AISM, l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla, che da quasi 50 anni opera a 360 gradi rispetto a tutto ciò che riguarda la patologia sclerosi multipla, per la quale sono attivi oltre 10mila volontari, con circa 700 nuove adesioni ogni anno. Il 97% delle risorse di AISM sono infatti gli uomini e le donne che si dedicano gratuitamente alle attività dell'associazione.
Sono soprattutto i giovani a dedicare il proprio tempo ad AISM e rappresentano il cuore, l’anima, le braccia e gli occhi dell’Associazione. Sono il motore del “Movimento AISM” e sono presenti in maniera capillare su tutto il territorio per far fronte alle esigenze delle 114mila persone con SM in Italia.
Il volontariato per un ragazzo può essere davvero una esperienza formativa fondamentale. Anche per questo è proprio sui giovani che AISM punta, con numerosi progetti che li vedono protagonisti, come il Servizio civile AISM, Il Progetto Young, nel quale sono ragazzi under 35 a realizzare le attività di sezione e organizzare incontri formativi, ma anche “A scuola con AISM” un'esperienza che fornisce crediti formativi a ragazzi delle superiori che si impegnano con AISM.

IL MESE DEL VOLONTARIATO – Ma cosa significa fare il volontario AISM? Come si diventa volontari che cosa si fa? A queste e molte altre domande si potrà trovare risposta  nel corso di tutto settembre – proclamato del mese del volontariato AISM - nelle principali piazze di 50 città italiane, dove i volontari di AISM saranno a disposizione per parlare della loro esperienza all’interno dell’Associazione. Inoltre si organizzeranno incontri per illustrare le attività svolte da AISM, per spiegare che cosa è la sclerosi multipla e come potersi attivare concretamente insieme alle tante persone colpite dalla malattia.

COSA FA IL VOLONTARIO  - Grazie agli incontri e agli appuntamenti di settembre sarà possibile scoprire come i volontari AISM si mettono a disposizione con le loro competenze e capacità per la piena inclusione sociale e una miglior qualità di vita di tutte le persone con SM. Saranno presentate le tante attività promosse dall’Associazione in cui impegnarsi, tutte ugualmente importanti per il presente e il futuro delle persone con SM: dalla realizzazione concreta di attività e progetti delle Sezioni territoriali, al supporto diretto alla persona (sostegno alla mobilità personale, alla socializzazione, supporto nella gestione della vita quotidiana) all’organizzazione di eventi, convegni e incontri di informazione, alle attività di sensibilizzazione e raccolta fondi a sostegno della ricerca scientifica.

LA FORMAZIONE AISM - Per poter fornire un servizio adeguato e realizzare progetti di qualità AISM accompagna i volontari in un percorso di formazione personalizzata e puntuale, in modo da fornire loro le conoscenze necessarie perché tutti si possano muovere con sicurezza come un corpo unito, consapevole e organizzato. In questo modo chi si dedica al volontariato trova le migliori condizioni per esprimere le proprie potenzialità e trasformare il tempo in un’occasione di crescita, in un’esperienza di valore utile ad arricchire il proprio percorso di vita.

Per maggiori informazioni sugli appuntamenti in programma visitawww.aism.it o chiama il Numero Verde dedicato - 800 138292

In questo sito trovi anche:

Sclerosi multipla, diritti e agevolazioni: come e quali richiedere

Sclerosi multipla: diagnosticare la disabilità

Il volontariato: l'ingranaggio invisibile del Terzo Settore
 

Chiara Bullo