Menu

Tipografia


Dall'8 al 31 maggio si svolge il Caregiver Day tra Carpi e Bologna, un'iniziativa che si concentra sul riconoscimento e sulla valorizzazione di questa figura fondamentale

Domiciliarità, cura e narrazione, stimolazione cognitiva, auto mutuoaiuto, conciliazione, innovazione del welfare saranno i temi affrontati nel corso degli appuntamenti previsti nei Caregiver Day: giornate dedicate al caregiver familiare, in corso e in programma tra Carpi e Bologna fino al 31 maggio 2019.

IL CAREGIVER - Chi si prende cura di un proprio caro malato, disabile, non autosufficiente, si trova a dover affrontare una enormità di problematiche sia di carattere pratico che emotivo, ed è a questa fondamentale figura che si rivolgono questi appuntamenti di approfondimento, dal titolo “Radici di cura e nuove traiettorie”, composti da incontri, convegni e workshop.

PERCORSO DI CURA – Come suggerisce il titolo, quest'anno l'evento si concentra prevalentemente sulla gestione del percorso di cura e di ascolto del caregiver, e sulla valorizzazione dello stesso. Gli obiettivi fondamentali che guidano queste giornate di convegni puntano quindi a mettere in primo piano e rimarcare l’importanza di prendersi cura di chi si prende cura. Nello specifico, i focus aiuteranno a diffondere la conoscenza di tecnologie che migliorano il rapporto tra caregiver e assistito, favorire la conciliazione tra lavoro e cura, investire sul domicilio come ambiente di vita all'interno di un contesto comunitario di cura e sostegno della fragilità, promuovere pratiche istituzionali e del no profit per un welfare inclusivo.

ISCRIZIONE GRATUITA – Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e aperta a chiunque, ma è necessario registrarsi:
- compilando i moduli di registrazione online per singolo evento
- inviando una mail a info@anzianienonsolo.it
- telefonando al numero 059645421.

Qui è possibile scaricare il programma dell'evento. Agli assistenti sociali sono riconosciuti dei crediti formativi per la partecipazione ai convegni.

LA SITUAZIONE IN ITALIA – Iniziative come questa sono quanto mani necessarie, considerando la diffusione e l'aumento costante in Italia della figura del caregiver familiare, costretto a farsi carico di responsabilità e rischi importanti, senza nessun riconoscimento da parte dello Stato. Per questo motivo, il Caregiver Day si propone di mettere in luce le questioni sociali ed economiche in capo al caregiver familiare, considerando soprattutto che i suoi diritti in Italia (diversamente dal resto d'Europa) non sono ancora riconosciuti.
In questo senso l'Emilia Romagna è avanti rispetto alla legislazione nazionale, poiché si è dotata di una legge regionaleL.R 2/14, che è la prima in Italia ad aver riconosciuto la figura del caregiver e a supportarlo.


Per approfondire:


http://www.caregiverday.it/


In Disabilicom:

Diritti e tutele del caregiver familiare: a che punto è la legge?

Pensioni. A quando la Quota 100 per i caregiver familiari di persone disabili?


Silvia Marzola

 Designed by Rawpixel.com