Menu

Tipografia

Il catamarano Lo Spirito di Stella si sposterà fra i porti dell'Alto Adriatico portando il suo messaggio di uguaglianza e libertà: sei mesi di avventure, aperte a persone con diverse disabilità

Con l’obiettivo non solo di fare rotta verso un mondo che includa chiunque, a prescindere dalle proprie abilità, ma anche di tracciare la rotta per coloro che intendono salire a bordo e unirsi a questo viaggio fatto anche di sensibilizzazione sociale culturale e sportiva, torna in mare il catamarano accessibile Lo Spirito di Stella, per la nuova edizione del progetto WoW - Wheels On Waves.

IL PROGETTO WOW - Dopo aver attraversato l’Atlantico ospitando oltre venti equipaggi da tutto il mondo con l’edizione d’esordio del 2017 e fatto un doppio giro d’Italia l’anno scorso, il progetto di inclusione sociale della Onlus Lo Spirito di Stella giunge alla sua terza edizione per continuare a inseguire il sogno di universalità, inclusione e aggregazione con 45 giornate in mare per tutti.

LA NUOVA EDIZIONE - Sarà il porto di Lignano Sabbiadoro a fare da campo base per la nuova edizione del progetto WoW che porterà tante persone, disabili e non, a vivere una giornata di mare nel segno del Design Universale a bordo del primo catamarano al mondo realizzato con lo specifico intento di eliminare tutte le barriere architettoniche e psicologiche ed essere fruibile per persone con mobilità ridotta. L’iniziativa si concluderà il 13 ottobre, in occasione dell’immancabile appuntamento con la tradizionale Barcolana di Trieste.

CAPITANI PER UN GIORNO - I “velisti per un giorno” e i loro accompagnatori potranno vivere, fra maggio e ottobre 2019, le WoW Experience, ovvero uscite in barca mattutine e totalmente gratuite durante le quali saranno spiegati i fondamenti della vela e le norme di comportamento sul catamarano, per poi dare il via alla navigazione vera e propria, con possibilità per i partecipanti di condurre in prima persona l’imbarcazione e compiere le manovre veliche assistiti dal personale di bordo.

NON SOLO BARCA - La novità degli Open Days di quest’anno sarà la possibilità di unirsi, nella seconda parte della giornata, alla Klick Experience organizzata dal partner Klaxon Klick®, una presentazione dei modelli di propulsori per carrozzine Klaxon e delle carrozzine messe a disposizione da Motion Composite, i mezzi coi quali ci si avventurerà in un offroad guidato fra le strade e le spiagge della città.
Due tappe al porto di Venezia vedranno inoltre a luglio un evento su lavoro e disabilità in collaborazione con Randstad Italia e in ottobre in concomitanza con la Universal Design Week.

GLI EQUIPAGGI - Ad ogni uscita potranno partecipare un numero definito di persone: tutti dovranno registrarsi attraverso apposita procedura online. L’equipaggio può essere composto da 4 persone disabili in carrozzine manuali + relative accompagnatori ad uscita; in caso di partecipanti con carrozzina elettrica, l’ingombro complessivo della stessa va considerato come doppio, quindi il numero dei partecipanti si reduce.
Nel caso di partecipanti STANDING, con disabilità COGNITIVE o SENSORIALI, la numerica diviene di  persone disabili e relative accompagnatori. Tutti gli accompagnatori devono essere normodotati e maggiorenni.

Per tutte le info, per iscriversi e per il programma completo: wheelsonwaves.com


Redazione