Menu

Tipografia

Le Iene hanno ricordato che l'"ultimatum" presentato dalla fondazione Luca Coscioni per l'aggiornamento del Nomenclatore Tariffario sta per scadere

Nel mese scorso abbiamo parlato della diffida che la fondazione Luca Coscioni ha presentato al Governo qualora, decorsi 90 giorni dal 10 dicembre 2015, non venga aggiornato il Nomenclatore Tariffario che rimane scandalosamente fermo al 1999. La Fondazione annunciava il ricorso a vie legali qualora il Governo non provveda ad aggiornare gli elenchi di ausili e protesi che il Sistema Sanitario Nazionale fornisce a persone con disabilità o che abbiano bisogno di questo tipo di supporti. Ipotesi che si sta, a quanto pare, trasformando in realtà, dal momento l’aggiornamento è rimandato di mese in mese da tempo.

Sul problema è tornata anche la trasmissione televisiva Le Iene: Filippo Roma, durante il servizio andato in onda martedì scorso, ha infatti ricordato i rimpalli e le promesse del Governo partiti dal settembre 2014, quando la iena aveva simpaticamente invitato il premier a rinunciare al suo telefonino tecnologico sostituendolo con uno vecchio del 1999 (per far capire come tanti disabili e famigliari vivono nel quotidiano con tecnologie vecchie di 17 anni), per poi continuare i successivi rimandi per ottobre 2014, dicembre 2014, gennaio 2015 e infine “operativi da giugno 2015”.
E' peggio che una vergogna, è una violenza che tiene decine di migliaia di persone sepolte vive, non dalla malattia, ma dalla burocrazia” denuncia Marco Gentili, Co-presidente dell'Associazione Luca Coscioni .

Il servizio tv ha anche dato voce a tre mamme di bambine disabili che hanno mostrato le difficoltà quotidiane di chi deve rinunciare a strumenti che la tecnologia ci metterebbe a disposizione, ma che non sono ancora accessibili ai cittadini italiani, se non di tasca propria.

Qui il servizio andato in onda a Le Iene


In disabili.com:
Nuovi Lea: addio personalizzazione degli ausili nel nuovo Nomenclatore Tariffario?

Nomenclatore: i rischi degli acquisti a gara per i dispositivi non standard

Redazione