Menu

Tipografia


Attivata sul portale INPS la procedura per il rilascio della Disability Card che sostituirà attestazioni e altri verbali per accedere a beni e servizi, pubblici o privati, gratuitamente o a tariffe agevolate

Promessa, attesa e annunciata, è finalmente arrivata la Disability Card, ovvero il documento che a livello europeo permetterà alle persone con disabilità certificate di accedere a servizi e agevolazioni loro riservate, in Italia e in tutti i paesi dell’unione europea.

Da oggi si può richiedere la Carta Europea della Disabilità (CED) tramite il portale INPS: lo ha annunciato su Facebook la ministra per le disabilità, Erika Stefani, aggiungendo che per la presentazione delle domande, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, di concerto con il Ministro per le Disabilità, ha realizzato un servizio quanto più accessibile, semplice e trasparente.

Chi può richiederla
La domanda può essere effettuata sul portale Inps direttamente dal beneficiario o dal suo rappresentante legale o da una delle associazioni di categoria accreditate.
Possono richiedere gratuitamente la Disability Card:
- Invalidi civili maggiorenni con invalidità certificata maggiore del 67%
- Invalidi civili minorenni
- Cittadini con indennità di accompagnamento
- Cittadini con certificazione ai sensi della Legge 104, Art 3 comma 3
- Ciechi civili
- Sordi civili
- Invalidi e inabili ai sensi della Legge 222/1984
- Invalidi sul lavoro con invalidità certificata maggiore del 35%
- Invalidi sul lavoro o con diritto all'assegno per l'assistenza personale e continuativa o con con menomazioni dell'integrità psicofisica
- Inabili alle mansioni (ai sensi della Legge 379/1955, del DPR 73/92 e del DPR 171/2011) e inabili (ai sensi della Legge 274/1991, art. 13 e Legge 335/1995, art. 2)
- Cittadini titolari di Trattamenti di privilegio ordinari e di guerra

Verifica interna
A quanto si apprende, il sistema predisposto per accogliere la domanda per un successivo rilascio della disability card si occupa anche della verifica della maggior parte delle informazioni necessarie sullo stato di invalidità o di handicap (di cui la legge 104), direttamente tramite confronto con i dati dagli archivi dell’INPS. Al cittadino che fa domanda viene solo chiesta una fototessera valida e, solo per alcune casistiche, un documento attestante lo stato di invalidità.

Rilascio della card
Se la verifica darà esito positivo, il cittadino verrà informato sull’iter di rilascio e consegna della carta prodotta dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

A cosa serve e dove usarla
La CED, che consente di attestare il proprio stato di invalidità esibendola congiuntamente al proprio documento di identità. Il QR Code stampato sul retro, permette al cittadino di attestare sempre il suo stato di invalidità aggiornato, consentendogli automaticamente l’accesso a determinati servizi e convenzioni in Italia e in Europa.

Le convenzioni attive
La Disability Card dà accesso gratuitamente o a tariffe agevolate ai Musei statali su tutto il territorio nazionale e ai Luoghi di cultura e non solo nei paesi UE aderenti al progetto (si invita a consultare i siti istituzionali nazionali). A questa pagina trovate le convenzioni attualmente attive.

Come richiederla
Per la domanda per la Disability Card si accede attraverso il link diretto al servizio

Per approfondire

DPCM 23 dicembre 2021

In disabilicom:

Disability Card. Dal 2022 quasi 4 milioni di italiani potranno richiedere la tessera per agevolazioni disabili

Redazione

bottoncino newsletter
Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione