Menu

Tipografia


Ogni volta che cambio il pannolone a mia figlia, mi viene da piangere. Anche se la cambio spesso, la pelle dell’inguine e intorno ai genitali è sempre irritata e arrossata. Cosa posso fare?


(Publiredazionale)

Dalla collaborazione con l’azienda Paul Hartmann è nata una rubrica dedicata a domande frequenti e risposte incentrate sul tema della assistenza, igiene e gestione della pulizia della persona con disabilità o anziana, con consigli e suggerimenti forniti da infermieri del team Hartmann.

Oggi affrontiamo il tema degli arrossamenti conseguenti ad un uso di pannoloni per incontinenza da parte di persone adulte e delle soluzioni, prassi, procedure e abitudini che possono aiutare i familiari a gestire o prevenire questa problematica.

Di seguito la domanda con la risposta dell’esperta.

D: Ogni volta che cambio il pannolone a mia figlia, mi viene da piangere. Anche se la cambio spesso, la pelle dell’inguine e intorno ai genitali è sempre irritata e arrossata. Cosa posso fare?

R: Buongiorno. Il rossore e l’irritazione intorno ai genitali nelle persone che indossano il pannolino non è cosa rara, purtroppo. I fattori che contribuiscono a tale condizione sono diversi:
1) Un pannolino poco adatto;
2) Un contatto prolungato tra la cute e le urine;
3) Creme protettive inefficaci.

Alcuni elementi vanno trattati con attenzioni:

IL PRESIDIO PER L’INCONTINENZA GIUSTO
Il panno adatto deve essere:
1) Comodo
2) Traspirante
3) Assorbente
4) Anallergico [anche se ormai quasi tutti i panni che si trovano in commercio hanno questa caratteristica]
Se solo una di queste componenti viene a mancare la dermatite è assicurata.
Avere un panno comodo è importante poiché una lassità di questo porterebbe alla fuoriuscita dell’urina e al contatto con un’ampia zona della cute.
Un panno troppo stretto o troppo fasciante al contrario comporterebbe una compressione dei tessuti ed uno sfregamento dannoso anche al più piccolo movimento.
La traspirabilità permette alla pelle di mantenere un giusto equilibrio, fisiologico per la sua salute. Uno scompenso di tale equilibrio porterebbe alla formazione di batteri responsabili di irritazioni, rossori e lesioni.
Un'adeguata assorbenza, invece, ci consente di tenere la cute asciutta per un tempo più lungo.
Anallergico: ovviamente anche il materiale di cui è composto un pannolino è estremamente importante per salvaguardare la cute da rossori.
 
CONTATTO CUTE-URINA
Il contatto tra cute ed urina deve essere ridotto al minimo poiché un contatto prolungato danneggia la cute e aiuta la crescita di agenti patogeni che ne causano la rottura alla minima pressione da contatto; quindi è consigliabile cambiare il pannolino almeno tre volte al giorno (mattina, pomeriggio, sera).
Il contatto può essere limitato anche dall’utilizzo di creme barriera, ma affinché svolgano un’adeguata azione e non vadano a peggiorare la condizione del nostro caro, bisogna fare una scelta ponderata.

CREME PROTETTIVE INEFFICACI
Non tutte le creme sono adatte, partiamo da questo presupposto. Sul mercato abbiamo le più svariate creme delle più disparate marche ma non tutte sono adeguate, soprattutto quando si parla di cute irritata e delicata. Quali prediligere? La scelta deve orientarsi su creme che non siano troppo profumate (il profumo irrita la cute) o troppo “idratanti” (generalmente si tratta di paste che sono difficili da togliere al momento della detersione).
La crema giusta deve stendersi sulla cute con molta semplicità creando un sottile strato detto barriera su cui l’urina scorre senza entrarci in contatto.
Quando invece la cute è già arrossata il consiglio è quello di adoperare una crema lenitiva all’ossido di zinco che dà sollievo al nostro caro e fa regredire l’irritazione.
Alcuni di questi prodotti vedono associato l’uso della schiuma detergente che spruzzata sulla cute trattata con le creme, permette una rimozione veloce di quest’ultima senza creare danno da frizionamento.

Ricordiamo che i lettori di disabili.com hanno diritto ad uno sconto su tutta la spesa effettuata sul web shop AMioAgio di Hartmann, utilizzando il codice esclusivo “dsbl20”.

Potresti trovare utili anche questi consigli:

FAQ igiene anziani e disabili – I consigli dell’infermiera: come lavare una persona anziana sul letto

FAQ igiene anziani e disabili – I consigli dell’infermiera per prevenire e curare piaghe da decubito

Redazione

Qui le ultime su Covid, vaccini e disabilità

bottoncino newsletter
Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione