Menu

Tipografia

Assisto la mamma di 85 anni, allettata. Sono terrorizzata che le vengano le piaghe da decubito, avete dei consigli per prevenirle e rimedi per curarle?

(Publiredazionale)

Dalla collaborazione con l’azienda Paul Hartmann è nata una rubrica dedicata a domande frequenti e risposte incentrate sul tema della assistenza, igiene e gestione della pulizia della persona con disabilità o anziana, con consigli e suggerimenti forniti da infermieri del team Hartmann.

Oggi affrontiamo il tema delle piaghe da decubito e delle soluzioni, prassi, procedure e abitudini che aiutano a curare ma anche e soprattutto a prevenire questo rischio soprattutto per le persone allettate, in particolare nella stagione estiva.

Di seguito la domanda con la risposta dell’esperta.
D: Assisto la mamma di 85 anni, allettata. Sono terrorizzata che le vengano le piaghe da decubito, avete dei consigli per prevenirle e rimedi per curarle?

R: Buongiorno,
la prevenzione è la miglior cura, soprattutto quando si parla di piaghe da decubito. Si tratta infatti di ferite della pelle che hanno una difficile e lenta guarigione. In alcuni casi più gravi la lesione può interessare anche muscoli ed ossa e causa anche molto dolore all’assistito. È bene quindi attuare un programma di prevenzione.
Partendo da oggetti di uso quotidiano, come il materasso ed il cuscino, i quali devono avere la particolarità di essere antidecubito. Esplicano, infatti, un'azione di riduzione della pressione nei punti di contatto distribuendo il peso.
Altro punto focale è la posizione. Deve essere cambiata almeno ogni 2 ore per migliorare il flusso sanguigno dove il peso è maggiore.
Abbiamo poi alcuni strumenti che ci aiutano.

PRESIDI PER L’INCONTINENZA URINARIA
E’ fondamentale cambiare il pannolone quando ha esaurito la capacità assorbente. Il ristagno di urina a contatto con la cute provoca un iniziale arrossamento dovuto all’acidità dell’urina stessa.
Un contatto prolungato può far progredire questo rossore in una lacerazione cutanea, che se non trattata subito può degenerare in condizione molto più estreme.
Il presidio per l’incontinenza urinaria deve avere determinate caratteristiche:
1 . Comodità - Ovvero: nè troppo stretto nè troppo largo-
2. Traspirabilità- La cute deve poter “respirare” e ciò impedisce il formarsi di umidità e quindi la crescita di batteri.
3. Assorbenza - Una buona capacità assorbente del panno diminuisce la superficie di contatto dell’urina con la cute e migliora la salute di quest'ultima.

PRODOTTI PER L’IGIENE
Per prevenire le lesioni da decubito è importante anche una corretta igiene. Esistono dei prodotti che ci danno un’alternativa all’utilizzo dell’acqua. Ma perchè non utilizzare l’acqua? L’acqua è una grande alleata della pulizia, ma quando abbiamo a che fare con persone allettate o con ridotta mobilità essa può diventare la concausa della formazione della lesione da pressione. La cute, infatti, se non asciugata bene può creare un ottimo terreno di coltura per la crescita di batteri. Non solo! Per asciugare la pelle usiamo generalmente asciugamani o pezzi di carta che frizionati su di essa ne favoriscono la rottura. Quindi, come alternative all'acqua utilizzeremo:
- Schiuma detergente senza risciacquo
- Panno morbido in TNT per rimuovere la schiuma
- Crema barriera che applicheremo sui punti di contatto (osso sacro, glutei, ginocchia, malleoli, talloni, gomiti e spalle) con il materasso, per proteggere la pelle dalle irritazioni soprattutto nella zona genitale.
N.b. Nelle aree dove la pelle è già irritata useremo creme a base di ossido di zinco.

● MASSAGGIO
Eseguire un buon massaggio (salvo diversa prescrizione medica) può aiutarci molto nel mantenere una pelle idratata, ben irrorata dal sangue e ossigenata. È bene che tali manovre siano effettuate da una mano esperta, ma l’applicazione regolare di una crema nutriente per pelli delicate (vedere bene prodotto adatto) con un leggero movimento circolatorio può solo apportare benefici.

Cura delle piaghe da decubito
Come accennato in precedenza si tratta di lesioni che hanno una lenta e difficile risoluzione.
È fondamentale un intervento medico/infermieristico specializzato. Importante per il personale sanitario è classificare il grado della lesione per facilitare la scelta di un trattamento e documentare i cambiamenti nel tempo.

Ricordiamo che i lettori di disabili.com hanno diritto ad uno sconto su tutta la spesa effettuata sul web shop AMioAgio di Hartmann, utilizzando il codice esclusivo “dsbl20”.

Redazione

Potrebbe interessarti anche:

FAQ igiene anziani e disabili – I consigli dell’infermiera: come lavare una persona anziana sul letto

Qui le ultime su Coronavirus, vaccini e disabilità

bottoncino newsletter
Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione