Menu

Tipografia


Come rendere accessibile la propria casa a una persona con disabilità o anziana, quando non si voglia o non si possa installare un ascensore

(Publiredazionale)

Le barriere architettoniche sono impedimenti fisici che rendono più difficoltoso il movimento o l’accesso a vari ambienti, compresi quelli domestici. Rampe di scale e scalini rappresentano l’ostacolo per eccellenza all’accessibilità in casa per chi si sposta in carrozzina o con altri ausili. Inoltre, limitano fortemente l’indipendenza di persone con una capacità motoria ridotta o soggette ad affaticamento, come gli anziani.

I vantaggi di un montascale o miniascensore
Laddove non sia possibile installare un ascensore, miniascensori o montascale sono la soluzione più risolutiva, rapida e con il miglior rapporto qualità/prezzo. Questi prodotti sono accomunati da numerosi vantaggi, come:
-          flessibilità per qualsiasi tipo di scala rettilinea, composta o a chiocciola, con un numero variabile di rampe, con o senza pianerottoli, a larghezza ridotta, per installazioni interne o esterne
-          installazione rapida, spesso senza la necessità di lavori in muratura, scavi, permessi edilizi e procedure burocratiche
-          consumi energetici contenuti
-          capacità di adattarsi, a livello stilistico e funzionale, a qualsiasi contesto architettonico
-          possibilità di beneficiare degli incentivi all’acquisto previsti della legge

La linea KONE Motus
La linea di prodotti per l’accessibilità e il comfort domestico KONE Motus offre soluzioni complete:

-          Vivace di KONE Motus, montascale a poltroncina, adatto per percorsi rettilinei e curvilinei, interni e per scale esposte. Vedi la nostra recensione.

-          Fluido di KONE Motus, il montascale a pedana, ideale per il trasporto di persone disabili su sedia a rotelle. Vedi la nostra recensione.

-          Armonico di KONE Motus, il miniascensore di design, disponibile anche nella versione Armonico Leggero per vani scale di dimensioni molto piccole. Vedi la nostra recensione.

-          Dinamico di KONE Motus, la piattaforma elevatrice, adatta anche per spazi con altezze ridotte. Vedi la nostra recensione.

I referenti di zona KONE Motus offrono consulenza gratuita alla scelta del modello che più si addice agli spazi e alle esigenze specifiche degli utenti. Al momento dell’acquisto è infatti importantissimo:
-          studiare gli spazi di manovra per accedere agli impianti per chi utilizza carrozzelle, motorini elettrici o deambulatori
-          valutare l’aggiunta di accessori, come il corrimano all’interno del miniascensore o il joystick ergonomico per il montascale
-          scegliere tra porte a soffietto e a scomparsa per la piattaforma elevatrice

Agevolazioni fiscali per il superamento delle barriere architettoniche
L’abbattimento delle barriere architettoniche è una priorità per anziani, disabili e persone che convivono con varie patologie. Inoltre, rappresenta sempre un investimento lungimirante quando si decide di comprare casa.

In base alla legge 104/92 è possibile beneficiare di agevolazioni fiscali per l’acquisto di ausili e accessori che migliorano l’accessibilità e per ristrutturazioni che comportino l’abbattimento delle barriere architettoniche. La legge infatti prevede una detrazione IRPEF del 50%, da calcolare su un importo massimo di 96.000 euro. Rientrano nell’agevolazione le spese sostenute per ascensori, montacarichi ed elevatori esterni all’abitazione.

La detrazione va ripartita in dieci quote annuali di pari importo, nell’anno in cui è stata sostenuta la spesa e in quelli successivi. Inoltre, per le prestazioni di servizi relativi all’appalto di questi lavori, è possibile applicare l’aliquota IVA agevolata del 4% (anziché quella ordinaria).

Redazione

bottoncino newsletter
Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione