Menu

Tipografia

Per la persona anziana che inizia ad avere problemi di equilibrio, o per chi utilizza la carrozzina, le attività nella stanza da bagno possono nascondere delle insidie in fatto di accessibilità e usabilità.  Qui vediamo alcune soluzioni che aiutano in questi casi

(Publiredazionale)

Quello delle cadute degli anziani e dei traumatismi che ne conseguono è uno dei temi su cui l’OMS ha posto particolare attenzione nel documento Strategia e piano d'azione per l'invecchiamento sano in Europa, 2012-2020, ricordando che, nella terza età in particolare, spesso è proprio una banale caduta, magari in casa, a rappresentare l’inizio di un declino fisico con la comparsa di malattie o disabilità.  Scivolare in bagno, rompersi il femore, essere ricoverati, operati e dover fare riabilitazione, tornare a casa col bastone o con la sedia a rotelle è un percorso purtroppo ben conosciuto da molte famiglie.

Al contempo va anche detto che l’elemento dell’autonomia è quanto mai importante nell’anziano, che percepisce in modo forte l’eventuale insorgere della necessità di avere un aiuto per fare quelle cose che ha sempre fatto da solo. Le ricadute psicologiche di piccole autonomie perse nelle attività di tutti i giorni sono non meno importanti di quelle fisiche.

Considerando quindi queste esigenze, è importante intervenire assicurando ad uno degli ambienti più soggettI a cadute, ovvero la stanza da bagno, la maggior sicurezza possibile, magari con un limitato impatto estetico degli interventi, in modo da evitare l’effetto “ospedaliero”. Vediamo quindi di seguito alcune interessanti soluzioni proposte da All Mobility per rendere il bagno di casa più sicuro ma anche più accessibile ed ergonomico,  così da aiutare da un lato a prevenire cadute e dall’altro a mantenere la persona autonoma nelle attività anche in presenza di difficoltà o disabilità.

maniglione applicato tra muro e vasca da bagno per supporto MANIGLIONI PER VASCA – I maniglioni per bagno rappresentano senz’altro uno dei più semplici ma indispensabili interventi per garantire un supporto alla persona in bagno. Il maniglione va in primis preferibilmente applicato in tutti i casi in cui ci sia una vasca da bagno, poiché l’entrata e l’uscita sono operazioni soggette a frequenti scivolamenti.
Per quanto riguarda la vasca, è possibile optare per diverse soluzioni, che vanno dai maniglioni a ventosa  che si maniglione per vasca possono applicare solo al muro o tra muro e vasca, estendibili e regolabili, ad altri ausili come questo supporto che si aggancia al bordo della vasca, orientabile a 360 gradi per un grip perfetto, regolabile in altezza. Il supporto, in questo caso, si ha pertanto non dalla parte del muro, come i maniglioni, ma dall’altra parte: quella che confina con l’esterno vasca. 

SOLLEVATORE VASCA ELETTRICO –
Sempre per la vasca, nel caso in cui l’autonomia sia molto ridotta o la mobilità particolarmente compromessa, è possibile  dotare il sanitario di un sollevatore elettrico da vasca. Il sedile ha altezza variabile e viene movimentato da un comando galleggiante. Smontabile in due parti e trasportabile, ha una cavità sulla parte anteriore che agevola le operazioni di igiene intima.  

maniglioni per wcMANIGLIONI E ASTE PER SANITARI – Oltre alla vasca, tutti i sanitari si prestano a vedere l’applicazione di maniglioni o aste che forniscano supporto e stabilità. Anche in questo caso è possibile applicare maniglioni (sia a ventosa che fissi), applicabili verticalmente o nella versione ribaltabile: quando non in uso possono esser ripiegati verticalmente per generare il minimo ingombro. Questi presentati da Allmobility hanno superficie scanalata per consentire una presa più efficace. In alcuni casi – es. se la persona è particolarmente sovrappeso – può essere utile optare per la soluzione con anche gamba d’appoggio.
Tutte queste soluzioni sono peraltro gradevoli esteticamente, in acciaio inox, evitando l’aspetto ospedalizzante dell’ausilio.  
 
LAVABI ERGONOMICI REGOLABILI – Per quanto riguarda invece il lavandino, è possibile migliorarne la fruibilità da parte di chi abbia capacità motorie ridotte, scegliendone uno di tipo regolabile. E’ possibile infatti optare per lavabi regolabili che possono essere regolati in altezza a mano o con telecomando, così da poterli utilizzare con maggiore facilità da chi ad esempio usi la sedia a rotelle, dove è essenziale l’assenza di ingombro nella parte sottostante. O, ancora, la possibilità di avvicinare il lavabo a una sedia o al water. Questa linea va dal semplice lavabo con regolazione in altezza elettrica o manuale a da intere unità con appoggio allargato ad altri componenti variamente configurabili. Tra le opzioni, la scelta della forma (ad esempio senza spigoli) e dell’inclinazione.

alza wc elettrico ALZA WC ELETTRICI –
Completa la gamma di ausili per un bagno accessibile, ergonomico e sicuro, l’alzawater elettrico.
Si tratta di uno strumento dotato di braccioli laterali ribaltabili che fungono da supporto all'utilizzatore sia nelle operazioni di salita che in quelle di discesa. Alimentato a batteria e attivato tramite comando manuale, garantisce circa 80 sollevamenti/abbassamenti con un carico massimo di 130 kg e ha  altezza della seduta modificabile attraverso la regolazione di 4 piedini di appoggio. 

PICCOLI ACCORGIMENTI – Infine, di là degli ausili - utilissimi ed indispensabili per offrire supporto e una più facile esecuzione delle varie operazioni in bagno - può essere utile anche predisporre piccoli importanti accorgimenti che possono migliorare la situazione. Tra le varie cose che possiamo fare: evitare tappeti che possano rappresentare ostacoli o inciampi per il nonno che ha un equilibrio precario; migliorare la luce per offrire una visuale chiara della stanza; dotare il bagno, se non già presente, di un campanello di avviso emergenza; evitare le serrature a chiave ma eventualmente preferire quelle che consentono anche una apertura dall’esterno in caso di emergenza.


Redazione