t>

Menù

sollevaotre a binario
scooter per disabili byco
VASCA DA BAGNO LINEA OCEANO

Typografia

David Aguilar è nato con un braccio non del tutto completo: a soli 9 anni si era già costruito una prima protesi coi celebri mattoncini

Dici Lego e gli occhi di milioni di bambini si illuminano. Nonostante nuovi giochi elettronici siano entrati nel cuore dei più giovani, i mattoncini colorati continuano ad essere, da anni, tra i giochi preferiti di bambini e ragazzi di varie generazioni, che assemblandoli hanno costruito e costruiscono case e paesi, ma anche oggetti più sofisticati, come macchine e altri soggetti più tecnologici, grazie alla evoluzione  dei mitici mattoncini componibili.

Dicevamo case, macchinine, navicelle spaziali, ma ancora non ci era capitato di vedere un braccio “bionico” costruito coi Lego; ci è riuscito un ragazzo spagnolo, il diciottenne David Aguilar. David ha raccontato la sua storia in un video pubblicato su youtube, ed è davvero sorprendente sentire dalle parole di questo ragazzo di Andorra quanto sia stato per lui “naturale” cercare di costruire con i mattoncini colorati, fin da bambino, quella parte di corpo che gli mancava.

braccio bionico legoDavid è infatti nato con il braccio desto non del tutto sviluppato, e già a 9 anni coi Lego si era costruito una protesi per quella mano a causa della quale gli era da sempre toccato sentire alcuni commenti poco piacevoli. Successivamente, coi Lego Technic (una tipologia più tecnologica dei mattoncini Lego), David si era costruito una versione più resistente della prima, che riusciva anche a sostenere il suo peso nel fare i piegamenti.

braccio legoInfine, l’approdo all’attuale braccio, il MK2, del quale spiega il funzionamento nel video: dotato di una batteria che funziona da bicipite, ha un cavo da pesca che gli permette di chiudere il braccio, una volta fissato alla spalla. Riesce inoltre a fermarlo a metà  e muoverlo da solo.  
La soddisfazione per questo ragazzo è grande: non solo per aver “completato” una parte del suo corpo che ora gli permette di fare più cose, ma anche per aver ricevuto l’apprezzamento di quanti gli stanno incontro: per essere passato dal ragazzo preso in giro al ragazzo vincente e cool.
 
Qui sotto, David racconta la sua storia

Dello stesso argomento:

Alla consolle con la mano bionica: come funziona la protesi del dj con una mano sola

Prove di protesi per la mia prossima mano stampata in 3D


Redazione