Menù

sollevaotre a binario
assistenza disabili

Typografia

Il robot permetterà di predire e prevenire molte patologie in campo ortopedico, neurologico, geriatrico e sportivo

Movendo Technology, startup nata dall’IIT-Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, ha dato il via alla produzione di Hunova, un innovativo robot riabilitativo, rivolto al recupero delle persone in ambito ortopedico, neurologico e geriatrico. Il robot permetterà a medici e fisioterapisti di misurare, predire e prevenire molte patologie, individuando gli interventi più opportuni ed efficaci per traumatizzati, pazienti afflitti da ictus e anziani. Hunova, infatti, è uno strumento che integra meccatronica, elettronica, sensoristica, e software.

Il robot, dunque, può essere utilizzato in più campi: ortopedico, neurologico, geriatrico e sportivo. La caratteristica innovativa del robot è che permette una rilevazione e una misurazione oggettiva dei parametri biomeccanici dell’uomo mentre guida e facilita gli esercizi del paziente stimolandolo con protocolli riabilitativi somministrati in forma di videogame interattivi. Procedere giocando aiuta il paziente a non annoiarsi, a fare più fisioterapia e ad aumentare i risultati clinici.

Il robot Hunova consiste di una piattaforma su cui è posizionata una seduta mobile, con di fronte un corrimano e uno schermo touch screen. La seduta e la piattaforma possono muoversi, sia in maniera fluida che in maniera elastica, per simulare diversi tipi di resistenza alla spinta necessari in diverse procedure. Una volta scelto il distretto corporeo e l’esercizio da effettuare, il fisioterapista imposta il tutto con un tablet o dal touch screen e il test può cominciare. Durante queste sessioni, il fisioterapista ha il controllo completo sull’esercizio, verificando da tablet che tutto si stia svolgendo correttamente. Ma non solo, perché Hunova registra tutta la performance e permette la misurazione di una serie di parametri che possono essere utili al personale sanitario per capire i progressi del paziente e orientare le sessioni successive.

Tutto, dal design al software che si articola in oltre 156 esercizi di riabilitazione (che possono essere seguiti in posizione eretta o seduta), è il frutto di un lungo lavoro fatto da Movendo Technology insieme ai propri partner clinici ed i loro pazienti che hanno lavorato alla realizzazione del dispositivo.

La tecnologia Hunova è stata anche premiata agli euRobotics Tech Transfer Award 2017 di Edimburgo, il più importante evento di robotica in Europa e uno dei principali a livello mondiale. I robot riabilitativi Hunova erano già utilizzati da 300 pazienti in diversi centri ospedalieri e riabilitativi e a maggio è stata completata la produzione del primo lotto di robot per l'Italia.
Tra i primi a riceverlo ci sono stati: la Casa della salute di Genova, la Clinica San Francesco e il Centro medico specialistico di Verona, Ego Anima e Corpo a Castiglioncello e infine il Gruppo Korian di Milano. Ad oggi Hunova è stato già testato con circa 400 pazienti fra geriatrici, ortopedici e neurologici.

per informazioni:

http://www.movendo.technology/

in disabili.com:

Esoscheletro in riabilitazione per paziente mieloleso: funziona?

Realtà virtuale, guanti robotici, stampa 3d e dispositivi wearable: le novità tecnologiche per la disabilità

Alessandra Babetto