Menu

Tipografia


Sempre più internazionale l’appuntamento per volontari ed operatori dell’emergenza che a Montichiari si sono dati appuntamento dal 7 al 9 ottobre 2022


E’ stata una edizione dai grandi numeri, quella di REAS 2022, conclusasi ieri. Oltre 25.000 le persone che hanno visitato, a Montichiari (BS), il Salone Internazionale dell’Emergenza, antincendio, protezione civile e primo soccorso, con un record di presenze tra operatori, volontari e visitatori.

I numeri certificano un respiro sempre più internazionale per la manifestazione, e la capacità di dar voce al Sistema italiano di gestione dell’emergenza. Un concetto ribadito dal Capo Dipartimento della Protezione Civile Italiana Fabrizio Curcio, in occasione del taglio del nastro e del convegno dedicato al tema “Medevac e Disevac nelle emergenze internazionali: stato dell’arte e prospettive future“, a cui ha preso parte, tra gli altri, il console generale dell’Ucraina a Milano Andrii Kartysh.

SEMPRE PIÙ ESPOSITORI
Il successo crescente della manifestazione è dato dall’ampia offerta espositiva, con le migliori novità tecnologiche del settore presentate dagli oltre 240 espositori italiani ed esteri, ma anche formativa, con convegni ed approfondimenti di livello, offrendo momenti di incontro e confronto per i volontari e gli operatori dell’emergenza. L’incremento dell’area espositiva si è registrato in particolare rispetto alle aziende dell’antincendio, con la presenza dei principali players di settore. “REAS è a tutti gli effetti una fiera di riferimento per il mercato non solo italiano ma di tutto il sud Europa”, commenta Ezio Zorzi, direttore del Centro Fiera di Montichiari.

ambulanze e altri mezzi di soccorso al salone reas 2022
GLI EVENTI SPECIALI
Come detto, ogni edizione di REAS è arricchita anche da un programma di convegni, workshop e seminari, nonché di eventi speciali che consentono di apprezzare da vicino i protocolli di intervento e le nuove tecnologie a disposizione di chi opera nel soccorso. È il caso del Trofeo “Zamberletti” promosso da Prociv Italia e dedicato alla memoria di Giuseppe Zamberletti, fondatore della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio, del “Trofeo Autista dell’anno” e del “Trofeo Cinofili da soccorso”. REAS 2022, inoltre, ha visto l’esordio del “Photo contest REAS”, concorso nato per raccontare attraverso la fotografia lo spirito di chi opera nei contesti di emergenza che ha visto primeggiare lo scatto realizzato da Swen Baldinger, vigile del fuoco volontario di Bellinzona in Svizzera, durante un intervento di antincendio boschivo.

PUNTO DI RIFERIMENTO INTERNAZIONALE
Gli espositori da oltre 19 paesi stranieri confermano il respiro internazionale sempre maggiore di REAS, grazie alla partnership con INTERSCHUTZ di Fiera Hannover, la più importante rassegna mondiale dedicata all’emergenza. “È molto importante questa partnership con REAS e con Centro Fiera Montichiari e siamo molto impressionati dai risultati e dal lavoro svolto per organizzare questa edizione della fiera”, dichiara Bernd Heinold, senior project director INTERSCHUTZ - Deutsche Messe AG. “Oltre alle significative cifre sulle presenze, è importante lo spirito di questa fiera, l’ottimismo e l’emozione che si sentono nei padiglioni. Tematiche di grande attualità come i cambiamenti climatici e l’emergenza in Ucraina necessitano della volontà di creare network e cooperazione a livello internazionale. Un evento come il REAS offre un’opportunità di confronto e di collaborazione al di là dei confini nazionali.”

NON SOLO VOLONTARI MA ANCHE PROFESSIONISTI E AZIENDE
Anche Andreas Züge, direttore generale di Hannover Fairs International, sottolinea la sempre maggiore internazionalità della manifestazione italiana: “In questi dieci anni da quando è iniziata la nostra collaborazione siamo riusciti a posizionare REAS a livello internazionale”, sottolinea . “La fiera è ora molto più nota anche all’estero e si è sviluppata da un evento per i volontari ad una manifestazione aperta anche al mondo professionale e delle aziende. REAS continuerà ad incentivare la cooperazione tra Paesi diversi, anche sul fronte di progetti, attività ed esercitazioni comuni.”

SINERGIE DI SOCCORSO TRA PAESI
“REAS offre un’ottima opportunità per conoscere il sistema di protezione civile del nostro Paese partner Italia”, spiega Karl-Heinz Banse, presidente dell’Associazione Tedesca dei Vigili del Fuoco (DFV). “Alcune settimane fa aerei antincendio italiani hanno dato un contributo significativo nello spegnimento di un incendio boschivo di notevole entità in Germania. Il trasferimento tecnologico e le sinergie internazionali sono fattori decisivi per operare nei contesti di emergenza.”
"Per affrontare le sfide attuali e future è indispensabile collaborare su scala europea”, dichiara Dirk Aschenbrenner, presidente dell’Associazione tedesca per la Promozione della Protezione Antincendio (vfdb). “REAS è stata un’eccellente occasione per confrontarsi, dialogare e mettere in comune le nostre competenze specifiche.”

I RINGRAZIAMENTI
La soddisfazione e i ringraziamenti nelle parole di Gianantonio Rosa, presidente del Centro Fiera di Montichiari: “REAS 2022 si è conclusa nel migliore dei modi, raccogliendo il plauso di espositori e visitatori. La fiera è il risultato di un grande lavoro collettivo che premia la passione di chi opera ogni giorno per la tutela del territorio e la sicurezza delle nostre comunità. Voglio ringraziare, in particolare, gli Enti, le Istituzioni e i Corpi dello Stato che ogni anno presentano a REAS le proprie attività, stabilendo un filo diretto con volontari, operatori e cittadini.”

APPUNTAMENTO A REAS 2023
Dopo il successo di quest’anno non si fermano i lavori, e REAS guarda con ottimismo all’edizione 2023 i cui preparativi inizieranno già nei prossimi giorni. L’appuntamento con il Salone internazionale dell’Emergenza del Centro Fiera di Montichiari per sarà dal 6 all’8 ottobre 2023.

Redazione

bottoncino newsletter
Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->