Menu

Tipografia


Sta diventano prassi sempre più diffusa quella di lasciare i monopattini in mezzo a marciapiedi, intralciando così la mobilità dei pedoni e rendendo pericolosa e difficile quella di chi, con disabilità, si muove con o senza carrozzina

Quella dei monopattini mollati dove capita è una pessima abitudine che sta rendendo le nostre città ancor più inaccessibili di quanto già siano per chi vive con una disabilità. I marciapiedi di Roma, così come quelli di Milano e di altre città sono sempre più spesso occupati da questi mezzi di mobilità parcheggiati alla rinfusa, non di rado a gruppi, senza nessun rispetto del codice stradale che, pure, vieta questo genere di sosta.
A rimetterci sono tutti coloro che utilizzano quegli spazi per il transito: dal pedone, alla persona con passeggino, alla persona con disabilità, con o senza carrozzina, a quella cieca, con cane guida o bastone. Nel migliore dei casi, si è obbligati ad un zigzag, ma il più delle volte si è costretti a scendere dal marciapiede, perché proseguire è impossibile.

Le segnalazioni dei cittadini
I cittadini denunciano con sempre maggior frequenza questi episodi
di sosta selvaggia: a segnalare la situazione difficile di Roma, ad esempio, è su Twitter Alfredo Ferrante , già presidente del Comitato disabilità del Consiglio d’Europa, che quasi quotidianamente posta foto di monopattini a monopolizzare i marciapiedi della Capitale. Ma molti sono gli appelli che già nel recente passato sono stati lanciati per far sì che un mezzo di micromobilità sostenibile e green come quello dei monopattini non si trasformi in una limitazione alla mobilità di altri utenti, in particolare quelli con disabilità. Ricordiamo, ad esempio, la raccolta firme del 2020 che UICI Roma lanciò per chiedere un sistema di segnalazione acustica, ma anche l’identificazione delle aree dove è consentito parcheggiare i mezzi.

Cosa prevede la legge per la sosta dei monopattini
A normare la sosta dei monopattini è il Decreto-legge del 10/09/2021 n. 121 (Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 217 del 10 settembre 2021), che all'articolo 1 della legge 27 dicembre 2019, n. 160, comma 75-quinquiesdecies riporta che è vietato sostare sul marciapiede, salvo che nelle aree individuate dai comuni. I comuni possono individuare tali aree, garantendo adeguata capillarità, privilegiando la scelta di localizzazioni alternative ai marciapiedi. Tali aree possono essere prive di segnaletica orizzontale e verticale, purchè le coordinate GPS della loro localizzazione siano consultabili pubblicamente nel sito internet istituzionale del comune. Ai monopattini a propulsione prevalentemente elettrica è comunque consentita la sosta negli stalli riservati a velocipedi, ciclomotori e motoveicoli.
La normativa stabilisce inoltre che gli operatori di noleggio di monopattini elettrici, al fine di prevenire la pratica diffusa del parcheggio irregolare dei loro mezzi, devono inoltre prevedere l'obbligo di acquisizione della fotografia, al termine di ogni noleggio, dalla quale si desuma chiaramente la posizione dello stesso nella pubblica via.
Inoltre, gli operatori di noleggio di monopattini elettrici sono tenuti ad organizzare, in accordo con i comuni nei quali operano, adeguate campagne informative sull'uso corretto del monopattino elettrico e ad inserire nelle applicazioni digitali per il noleggio le regole fondamentali, impiegando tutti gli strumenti tecnologici utili a favorire il rispetto delle regole.
Nei casi di violazione della disposizione di cui al comma 75-quinquiesdecies si applica la sanzione di cui all'articolo 158, comma 5, del codice di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, prevista per i ciclomotori e i motoveicoli.

una installazone della campagna per il parcheggio dei monopattini installata vicino al duomo di milanoUna campagna
A tale proposito, è di questi giorni il lancio di una una campagna di sensibilizzazione sul parcheggio corretto dei monopattini, promossa da Bird, azienda del settore dei monopattini elettrici, insieme all'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Milano.

La collaborazione ha visto la nascita di una campagna con la quale si promuove appunto una maggiore coscienza delle regole stradali e di sosta da parte dei cittadini che noleggiano questi mezzi di mobilità, per essere fruitori corretti e rispettosi anche di tutti gli altri utenti della strada.

Per approfondire

Decreto-legge del 10/09/2021 n. 121

Qui la normativa tecnica dei monopattini (Decreto 18 agosto 2022)

Redazione

bottoncino newsletter
Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->