Menu

Tipografia


La dose di richiamo con vaccino bivalente è raccomandata a over 80, ospiti di Rsa e over 60 fragili: ecco le categorie

E’ arrivato in questi giorni il via libera alla quinta dose di vaccino anti Covid, adattato alle varianti Ba.1 o Ba.4-5, che viene raccomandata per gli over 80, ospiti di Rsa e over 60 fragili (comprese persone con disabilità in possesso del riconoscimento di legge 104 con gravità) che abbiano già ricevuto una seconda dose di richiamo da almeno 120 giorni.
Potranno accedere alla quinta dose di vaccino anche tutti gli over 60 che ne facciano richiesta.

PER QUALI CATEGORIE
Il Ministero della Salute, AIFA e Istituto Superiore di Sanità hanno inoltrato, tramite una circolare, le indicazioni operative alle aziende Usl per procedere: la quinta dose -o, meglio, la terza dose booster - è raccomandata a coloro che hanno già ricevuto unaseconda dose di richiamocon vaccino a mRNA monovalente da almeno 120 giorni, o sono guariti sempre da 120 giorni, appartenenti a queste categorie:
- tutte le persone di 80 anni e oltre
- ospiti delle strutture residenziali per anziani
- cittadini di 60 e più anni con elevata fragilità motivata da patologie
concomitanti/preesistenti.

PERCHÉ UN ALTRO RICHIAMO
Questa nuova dose sarà di vaccinoa mRNAbivalente: è un richiamo, che viene raccomandato alle categorie sopraelencate, trascorsi almeno 120 giorni dallaquarta dose o dall’ultima infezioneda Covid, nel caso in cui ci si fosse ammalati (fa fede la data del test diagnostico positivo).
Il richiamo viene raccomandato per rafforzare la protezione conferita dai vaccini dalle forme più gravi della malattia, alla luce dell’attuale contesto epidemiologicoche registra un’aumentatacircolazionedelvirusSARS-CoV-2 contestuale all’incremento dell’indice di trasmissibilità sopra la soglia epidemica

GLI ALTRI OVER 60
Su richiesta dell’interessato,anchetuttigli altri soggetti ultrasessantenniche hanno già ricevuto un
secondorichiamocon vaccino a mRNA monovalentepotranno comunque vaccinarsicon unulteriore
dosedivaccino a mRNA bivalente
,sempre che siano trascorsi almeno 120 giornidalsecondorichiamoo
dall’ultima infezione da Coronavirus.
Atal fine,nella circolare si precisa che i vaccini a m-RNA bivalenti (original/omicron BA.1 o original/omicron BA.4- 5), sono già autorizzati da EMA ed AIFA per l’utilizzo come dose di richiamo, a prescindere dal numero di dosi precedentemente ricevute.

SOMMINISTRAZIONE CONCOMITANTE
Considerando la stagione, e l'importanza della vaccinazione antinfluenzale in particilare per soggetti anziani o fragili, nella circolare si eosttolinea che è possibile, per tutti i vaccini anti-SARS-CoV-2/COVID-19 autorizzati in Italia, la somministrazione concomitante(o a qualsiasi distanza di tempo, prima o dopo) con altri vaccini,compresi i vaccinibasati sull’impiego di patogenivivi attenuati, con l’eccezione del vaccino contro il vaiolo delle scimmie (MVA-BN), per il quale resta ancora valida l’indicazione di una distanza di almeno 4 settimane (28 giorni) tra un vaccino e l’altro.

ELENCO PATOLOGIE FRAGILI

MALATTIE RESPIRATORIE
- Fibrosi polmonare idiopatica;
- Malattie respiratorie che necessitino di ossigenoterapia.

MALATTIE CARDIOCIRCOLATORIE
- Scompenso cardiaco in classe avanzata (III – IV NYHA);
- Pazienti post-shock cardiogeno.

MALATTIE NEUROLOGICHE
- Sclerosi laterale amiotrofica e altre malattie del motoneurone;
- Sclerosi multipla;
- Distrofia muscolare;
- Paralisi cerebrali infantili;
- Miastenia gravis;
- Patologie neurologiche disimmuni.

DIABETE / ALTRE ENDOCRINOPATIE SEVERE
- Diabete di tipo 1;
- Diabete di tipo 2 in terapia con almeno 2 farmaci per il diabete o con complicanze;
- Morbo di Addison;
- Panipopituitarismo.

MALATTIE EPATICHE
- Cirrosi epatica

MALATTIE CEREBROVASCOLARI
- Evento ischemico-emorragico cerebrale con compromissione dell’autonomia neurologica e cognitiva
- Stroke nel 2020-22;
- Stroke antecedente al 2020 con ranking ≥ 3.

EMOGLOBINOPATIE
- Talassemia major;
- Anemia a cellule falciformi;
- Altre anemie gravi.

ALTRO
- Fibrosi cistica;
- Sindrome di Down;
- Grave obesità (BMI >35);

DISABILITÀ (FISICA, SENSORIALE, INTELLETTIVA E PSICHICA)
- Disabili gravi ai sensi della legge 104/1992 art. 3 comma 3



Redazione

bottoncino newsletter
Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->