Menù

wc disabili
sponde letto per disabili
casa accessibilie
ascensori per disabili

Typografia

I limiti di reddito e gli importi delle provvidenze economiche per invalidi civili, ciechi e sordi, validi per l'anno 2016

Invalidità civile  e provvidenze. In relazione a inflazione e costo della vita, ogni anno si definiscono gli importi delle provvidenze a favore delle persone invalide. L'INPS provvede dunque a  rendere noti i limiti reddituali (ove previsti) e gli importi di pensioni, assegni e indennità per invalidi civili, ciechi civili e sordi. Per il 2016 questi sono stati comunicati con la Circolare 31 dicembre 2015, n. 210, nell'Allegato 4.
Li riassumiamo qui.

CIECHI CIVILI

CON SOLA PENSIONE

- Per i ciechi assoluti, ricoverati, con sola pensione, e i ciechi parziali, ricoverati e non, con sola pensione, l'importo mensile è di Euro 279,75, con limite di reddito massimo personale annuale di Euro 16.532,10.
-Nel caso di ciechi assoluti non ricoverati, con sola pensione, l'importo mensile è di Euro 302,53, con reddito massimo annuale di Euro 16.532,10. Si tratta di cifre, in entrambi i casi, invariate rispetto allo scorso anno.

 

CON INDENNITA' SPECIALE
Ai ciechi parziali con sola indennità speciale (ricoverati e non), è erogato un importo mensile di Euro 206,59, indipendentemente dalle condizioni economiche, solamente a titolo della minorazione.

 

CON PENSIONE E ACCOMPAGNAMENTO
Ai ciechi assoluti con pensione e indennità di accompagnamento viene erogata la somma di Euro 302,23 mensili di pensione se non ricoverati, e di Euro 279,47  se ricoverati, più Euro 899,38 di accompagnamento, senza limiti di reddito (l'indennità di accompagnamento è indipendente da redditi).

 

CON SOLA INDENNITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO
Ai ciechi assoluti, maggiori di 18 anni o minori di 18, ricoverati e non, con sola indennità di accompagnamento, è erogata, indipendentemente dalle condizioni economiche (quindi senza tenere conto di redditi personali), l'importo mensile di Euro 899,38.

 

CON INDENNITA' SPECIALE
Ciechi parziali, ricoverati e non, con sola indennità speciale si vedono erogati mensilmente Euro 206,19, indipendentemente dalle condizioni economiche, ma solo a titolo di minorazione.

 

CON PENSIONE E INDENNITÀ SPECIALE
Ai ciechi parziali ricoverati e non, o minori di 18 anni, con pensione ed indennità speciale è erogato l'importo mensile di Euro 279,47 con riferimento a un limite di reddito annuo personale di Euro 16.532,10. Più l'indennità speciale di Euro 206,59 erogata indipendentemente dal reddito. Lo stesso vale per i ciechi parziali, maggiori anni 18, ricoverati e non, con pensione ed indennità speciale fascia provvisoria - in attesa di essere inseriti da parte del CPABP nella fascia 12 - 13.

 

IPOVEDENTI GRAVI
Gli ipovedenti gravi (decimisti), con solo assegno a vita ricevono, a decorrere dal 1 gennaio 2016, 207,41 Euro con limite di reddito annuale personale di Euro 7.948,19.

 

INVALIDI CIVILI


TOTALI CON SOLA PENSIONE

Agli invalidi civili totali:
-non ricoverati con sola pensione
-ricoverati con sola pensione
-non ricoverati con altri redditi,
-ricoverati titolari di altro reddito
viene corrisposta mensilmente la cifra di 279,47 Euro, con limite di reddito annuo personale di 16.532,10 Euro.

 

TOTALI CON PENSIONE E ACCOMPAGNAMENTO
Gli invalidi totali, non ricoverati gratuitamente, con pensione e indennità di accompagnamento  ricevono,  a partire dal 1 gennaio 2016, per la prima l'importo mensile di 279,47 Euro (con limite di reddito annuo personale di 16.532,10) e 512,34 Euro di accompagnamento, indipendentemente dal reddito.

 

CON SOLA INDENNITA' DI ACCOMPAGNAMENTO

Agli invalidi totali:

- maggiori di anni 18, non ricoverati gratuitamente, con sola indennità di accompagnamento (fascia provvisoria,in attesa di essere inseriti da parte del CPABP nellefasce33-41)
- non ricoverati gratuitamente con diritto alla sola indennità di accompagnamento
- non ricoverati gratuitamente, ultrasessantacinquenni, con  sola indennità di accompagnamento
- minori, non ricoverati gratuitamente, con sola indennità di accompagnamento

e agli invalidi parziali con indennità di accompagnamento per effetto della concausa della cecità parziale (Corte Costituzionale n. 346/89) spetta la cifra mensile di Euro 512,34, erogata indipendentemente dalle condizioni  economiche, solamente a titolo della  minorazione.

 

PARZIALI CON SOLA INDENNITA' DI FREQUENZA

Gli invalidi parziali, minori di anni 18, con diritto all'indennità di frequenza (legge 11/10/1990 n. 289) ricevono mensilmente l'importo di Euro 279,47 a fronte di un limite di reddito annuo personale che non può superare i 4.800,38 Euro.

 

PARZIALI CON SOLO ASSEGNO DI ASSISTENZA

Gli invalidi parziali ricoverati o non ricoverati, titolari o non titolari di altro reddito aventi diritto del solo assegno di assistenza percepiscono un importo mensile di Euro 279,47 a fronte di un reddito annuo personale che non può superare i 4.800,38 Euro.

 

LAVORATORI CON TALASSEMIA MAJOR E DREPANOCITOSI
I lavoratori con anzianità contributiva pari o superiore a 520 settimane e almeno 35 anni di età (l. 28 dicembre 2001 n.448) affetti da Talassemia major (morbo di Cooley) o Drepanocitosi (anemia falciforme), ricevono mensilmente 501,89 Euro, indipendentemente dal reddito.

Per tutti i dettagli, rimandiamo alla Circolare e relativi allegati.


In disabili.com:
Invalidità civile
 
Redazione