Menu

banner exposanita

 
 
 
 
 

Tipografia

Dati INPS sulle pensioni: per le invalidità l'importo medio è di 718 euro

L’INPS ha reso noti i dati delle pensioni in Italia per il biennio 2018-2019, pubblicati nell'Osservatorio di monitoraggio dei flussi di pensionamento, con i dati delle pensioni decorrenti nel 2018 e nel 2019 delle gestioni:
- Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD);
- coltivatori diretti, mezzadri e coloni;
- artigiani e commercianti;
- lavoratori parasubordinati;
- assegni sociali
Il dato principale: nel 2019 sono state liquidate 535.573 nuove pensioni. Tra gli altri dati più rilevanti, l’aumento significativo dei trattamenti anticipati (+29,4%) grazie all'introduzione della Quota 100. Invece, sia le pensioni di invalidità sia quelle di vecchiaia registrano una diminuzione nel 2019.

PENSIONE DI VECCHIAIA E PENSIONE ANTICIPATA
Nel 2019, secondo i dati INPS, 33.123 persone sono andate in pensione  a 67 anni con la pensione di vecchiaia (meno 29,81% rispetto al 2018), mentre 126.107 sono andate in pensione anticipata, quindi prima dei 67 anni (più 32,81%).
Per la pensione di vecchiaia l’importo medio è di 685 euro al mese (1.113 tra i lavoratori dipendenti), per le anticipate è di 1.873 euro (2.101 per i dipendenti).
Per i coltivatori diretti le pensioni sono state 31.689, per gli artigiani 75.891, per i commercianti 64.991, per i parasubordinati 26.926.

PENSIONI DI IVINVALIDITA’
Secondo le rilevazioni, sono state liquidate 41.644 pensioni di invalidità (-18,14% rispetto al 2018) e 175.577 pensioni ai superstiti (-8%). Il rapporto tra le pensioni di invalidità e quelle di vecchiaia rimane pressoché costante nei due anni di analisi, dal momento che entrambe le categorie di pensione registrano una diminuzione nel 2019.
Per le invalidità l'importo medio è di 718 euro, di 689 euro per i superstiti.
L'importo medio totale tra tutte le gestioni e i diversi tipi di pensione è di 1.126 euro.
Gli assegni sociali sono stati 37.303, aumentati rispetto al 2018.

ETA’ MEDIA E PENSIONE
In media, chi ha potuto accedere alla pensione anticipata per il lavoro dipendente nel 2019 aveva 62 anni (nel 2018 l’età media era 60,8). Su 126.107 pensioni anticipate liquidate dal Fondo lavoratori dipendenti nell'anno oltre 111.000 sono state liquidate a persone con meno di 64 anni e tra queste quasi 32.000 a persone che non ne avevano ancora compiuti 60.

tabella pensioni inps

Per approfondire:

INPS