t>

Menù

auto noleggi adattamenti veicoli trasporto disabili
sponde letto per disabili
casa accessibilie
ascensori per disabili

Typografia

 

In Lazio un nuovo protocollo sperimentale consentirà l’attivazione tempestiva della pratica di invalidità presso l’INPS fatta direttamente dallo specialista oncologo al momento della diagnosi

Uno stato vicino ai cittadini è anche uno stato che semplifica gli oneri e gli iter per accedere a prestazioni e servizi. E questo è tanto più valido quando si tratta di salute. Va in questa direzione  il nuovo protocollo, siglato dall’INPS e gli Istituti Fisioterapici Ospedalieri (Ifo) del Lazio, che snellisce la procedura per i pazienti oncologici che vogliano ottenere il riconoscimento di invalidità.

Passano quindi da cinque a uno i controlli per ottenere il riconoscimento dell'invalidità oncologica: lo specialista fa la diagnosi e compila il 'certificato introduttivo' che va direttamente all'Inps.
In pratica, il protocollo permette di usufruire di una procedura velocizzata per la trasmissione del primo certificato all’INPS: tutti i dati e gli elementi relativi ai pazienti oncologici necessari alla valutazione medici-legale dell’inps saranno raccolti già in sede di ricovero o cura presso le strutture aderenti,  evitando  così la necessità di ulteriori accertamenti specialistici o richieste di documentazione integrativa (cartelle cliniche, esami istologici o strumentali).

Nei casi di documentata gravità della patologia, il giudizio medico per il rilascio delle prestazioni di invalidità potrà essere espresso agli atti con la sola certificazione specialistica oncologica della struttura abilitata, evitando quindi anche la visita.

Questo protocollo, che avrà durata di diciotto mesi, è il primo del genere in ambito oncologico, e si aggiunge a un ulteriore protocollo semplificativo che riguarda la certificazione di invalidità per i bambini, anch’essa oggetto di un protocollo sperimentale  INPS che velocizza le incombenze per le famiglie.  

Il protocollo d’intesa, che ha durata di diciotto mesi, per ora verrà applicato in Lazio, dagli Istituti Fisioterapici Ospitalieri, ma l’auspicio è che presto diventi prassi presso tutti gli istituti oncologici nazionali.

Può interessarti anche:

Come si richiede l’accertamento di invalidità civile

Redazione

Designed by Freepik