Menu

Tipografia

Legge 104. Quali certificazioni esibire al momento dell’acquisto per avere lo sconto?

L’acquisto di computer rientra tra gli ausili tecnici ed informatici per i quali è prevista l’applicazione delle agevolazioni fiscali riservate alle persone con disabilità. Nello specifico, sull’acquisto di computer si può accedere all’iva al 4% anziché al 22% e alla detrazione del 19% dall’Irpef.

QUALI DOCUMENTI SERVONO
Fino a poco tempo fa era necessario, per il cittadino che volesse accedere all’iva ridotta, essere in possesso anche di una prescrizione autorizzativa rilasciata dal medico specialista della ASL. Ora, grazie alla novità in vigore dal 4 maggio 2021 (introdotta dal decreto del 7 aprile 2021 del ministero dell’Economia e delle Finanze, attuativo delle disposizioni dettate dall’articolo 29-bis del decreto “Semplificazioni” (Dl n. 76/2020), è sufficiente che le persone con disabilità producano, al momento dell’acquisto, solo una copia del certificato attestante l’invalidità funzionale permanente rilasciato dall’azienda sanitaria locale competente o dalla commissione medica integrata.
Questo perché dall’estate 2020 i verbali delle Commissioni mediche integrate devono riportare anche l’esistenza dei requisiti sanitari necessari per richiedere le agevolazioni fiscali.
L’art. 29-bis, comma 1, del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76 riporta infatti che i verbali delle commissioni mediche integrate (…), riportano anche l'esistenza dei requisiti sanitari necessari per la richiesta di rilascio del contrassegno invalidi di cui al comma 2 dell'articolo 381 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, e successive modificazioni, nonché per le agevolazioni fiscali relative ai veicoli previsti per le persone con disabilità e per i sussidi tecnici e informatici volti a favorire l'autonomia e l'autosufficienza delle persone con disabilità di cui all'articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

SE I CERTIFICATI SONO PRIVI DELL’ATTESTAZIONE
Nel caso in cui l’acquirente sia in possesso di verbali antecedenti il 17 luglio 2020, o comunque che non riportano la presenza del collegamento funzionale tra menomazione e sussidio tecnico-informatico, è possibile integrare tali verbali con la certificazione rilasciata dal medico curante contenente la relativa attestazione, richiesta per l'accesso al beneficio fiscale. Tale certificazione va esibita in copia, al momento dell’acquisto del pc o altro sussidio tecnico informatico.

Ricapitolando:
Pertanto, per poter beneficiare dell’aliquota Iva al 4%, al momento dell’acquisto del pc o altr ausilio informatico, che la persona con disabilità deve produrre una copia del certificato attestante l’invalidità funzionale permanente rilasciato dalla Asl competente o dalla Commissione medica integrata, eventualmente da integrare con certificazione del medico curante (attestante il collegamento funzionale tra menomazione e sussidio), se priva della dicitura prevista.

Per approfondire:

decreto del 7 aprile 2021

Guida alle agevolazioni fiscali disabili 2022

Redazione

bottoncino newsletter
Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione


Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->