Menu

Tipografia

Dall'e-commerce che devolve parte degli incassi alle associazioni, ai prodotti realizzati nei centri diurni, ai regali dedicati a persone con Sindrome di Down: tante idee e spunti per un regalo diverso che faccia bene non solo a chi lo riceve  

Natale si avvicina, è tempo di regali, ci troviamo anzi in piena maratona alla ricerca del regalo all’ultimo grido, il più originale e carino. Partendo dal presupposto che un regalo è un pensiero, che va fatto con il cuore e che deve piacere alla persona che lo riceve, alle volte bastano davvero piccole cose per fare un regalo ad effetto.
Se poi oltre a far felice il destinatario del nostro pacco dono, rendiamo felice anche chi lo ha prodotto, o chi da quel dono avrà un sostegno indiretto, allora abbiamo veramente creato il Natale attorno a noi.

Stiamo parlando dei regali solidali: regali che, se scelti, possono dare un piccolo contributo a realtà territoriali (enti, associazioni, cooperative) che si impegnano nel sociale per migliorare la vita delle persone in vario modo, ad esempio favorendone l’inclusione sociale. I regali solidali sono anche quelli il cui ricavato viene devoluto ad ospedali, centri o  istituti di ricerca per la prevenzione e la cura di malattie o il sostegno di attività e servizi rivolti a persone che ne hanno bisogno. Un regalo solidale fatto qui può portare una goccia nel mare della solidarietà dall’altra parte del mondo, per la lotta alla povertà e per la tutela dei diritti umani in Paesi piagati da fame e ingiustizie.
Ogni volta che compriamo un regalo solidale, da qualche parte del mondo si genera un sorriso. Per questo, dato il periodo di festa e consapevoli dell'estremo bisogno di aiuto di molte associazioni abbiamo pensato di facilitarvi il lavoro e proporvi alcuni bei regali solidali per il vostro Natale.

PICCOLI PENSIERINI SPECIALI PER OGNI ASSOCIAZIONE
Partendo dalle iniziative più o meno locali di associazioni che ogni anno a Natale si ingegnano per ideare qualche prodotto natalizio che possa da un lato sensibilizzare le persone alle tematiche sociali e dall'altro portare sostegno ai loro enti, segnaliamo:
  • Le Stelle di Natale della Città della Speranza: in vendita fino al 24 dicembre 2016 a sostegno della ricerca nel campo delle patologie pediatriche, in particolare della leucemia.
  • La cometa di cioccolato dell'A.S.M.M.E, Associazione Studio Malattie Metaboliche, confezionata in scatole da 17 stelle comete, al latte o al gusto fondente consegnabili anche a domicilio (direttamente da A.S.M.M.E) per un regalo che possa aiutare nel suo piccolo a migliorare la vita di molte persone malate.
  • Le tavolette di cioccolata della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare). L'associazione poi ha indetto anche un'altra campagna per questo Natale 2016, dal titolo: “Disegna la nostra cartolina”.  In questo modo, con un contributo personale, in prima persona, ciascuno di noi entra a far parte della grande famiglia di UILDM perchè con il suo disegno farà gli auguri di Natale a tante persone.

Potremmo continuare l'elenco con tantissime altre iniziative con cui sicuramente verrete a contatto in questi giorni di Avvento. Le associazioni e le cooperative sono tante, così come tante sono le persone che con un piccolo gesto possiamo aiutare.

NEGOZI SOLIDALI FISICI
Ci sono poi realtà fisiche, che sono negozi solidali tutto l'anno, come il Dadi Shop: il negozio gestito interamente da ragazzi con sindrome di Down, aperto dalla cooperativa “Vite Vere Down Dadi” nel centro Alì “Il bacchiglione” di Tencarola (PD). Il negozio ha aperto i battenti ad ottobre 2016 e si sta preparando alla grande per il prossimo Natale 2016 con un catalogo studiato ad hoc che raccoglie tutte le creazioni messe a punto dai ragazzi Down stessi presso l'atelier del Portello a Padova. Molti, nelle varie città italiane, sono i negozi che vendono prodotti realizzati in cooperative locali e centri diurni per ragazzi disabili (ricordiamo ad esempio Marketico, a Trani, con deliziosi oggetti usciti dai laboratori del Centro Jobel della città): informatevi presso queste realtà vicine a voi per fare un dono che offra solidarietà a km zero!

NEGOZI SOLIDALI ONLINE
Lo stesso e-commerce si apre al sociale, diventando solidale.
Può essere un e-commerce normale che devolve parte del proprio guadagno ad associazioni no-profit. È il caso del sito Helpfreely.org, dove l’'utente si registra, sceglie che regali comprare anche nelle principali piattaforme di acquisti online (da Ebay ad Amazon, a Feltrinelli a Groupon), e una parte del denaro speso viene devoluto all'associazione convenzionata, scelta dall’utente stesso. È anche disponibile un'app attraverso cui l'utente può sapere quali associazioni sono in partnership con quali e-commerce e potrà scegliere il regalo, a seconda dell'associazione che vorrà aiutare.

Le associazioni stesse, poi, possono avere un loro sito e-commerce attraverso il quale vendono, il più delle volte, prodotti artigianali realizzati dalle stesse persone assistite.
Dal 2 dicembre, ad esempio, è attivo e-anffas; l'e-commerce solidale dell'Associazione Nazionale delle Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, realizzato grazie al contributo di Unicredit Banca (Universo Non Profit).
Si chiama “E- Anffas: Idee in Vetrina” perchè vuole “mettere in vetrina” le “idee” creative di tanti ragazzi disabili intellettivi con enormi potenzialità sul profilo artigianale e creativo.
Ci sono già oltre 200 pezzi disponibili sulla piattaforma; regali per tutti i gusti, di varie tipologie: dai gioielli all'oggettistica, piccoli pensierini, prodotti alimentari e anche bomboniere. L'utente può visualizzare i prodotti, informarsi sulle loro specifiche e se lo desidera può acquistarli tramite una donazione, con la possibilità di farseli recapitare presso il proprio domicilio. Può anche scegliere di richiedere un prodotto personalizzato a seconda dei propri gusti o di quelli della persona a cui è destinato il regalo.
Tutti i prodotti sono realizzati da ragazzi con disabilità intellettive-relazionali all'interno di strutture Anffas ed enti a marchio presenti in tutto il territorio nazionale. Per ora sono 20 strutture ma si auspica che nel prossimo periodo aumentino.
Scegliendo un regalo di questo tipo non solo nel nostro piccolo possiamo aiutare l'Anffas con il nostro contributo e promuovere modelli di attività lavorative autopromosse ed autosostenute, ma soprattutto diamo la possibilità a dei giovani ragazzi di esprimere la loro immaginazione e la loro creatività, di mettersi in gioco, di imparare a fare qualcosa e sentirsi importanti, capaci ed utili.
Tramite queste attività i ragazzi imparano responsabilità, impegno, precisione, ed imparano anche a socializzare con i loro compagni e con la comunità.

Ma oltre e-anffas ci sono moltissime altre realtà e-commerce solidali a partire dalla piattaforma di Telethon, dove si possono comprare regali ma anche bomboniere solidali che andranno a dare un sostegno economico alla ricerca medica sulle malattie rare. E ancora l'e-shop di Airc per la ricerca contro il cancro, quello di Cbm Italia, oppure quello della Lega del Filo d'oro, per la crescita e la tutela delle persone sordocieche o pluriminorate psicosensoriali che ha predisposto un catalogo con tante idee carine per Natale.

É importante ricordare anche che i regali solidali, nell’ambito dei regali aziendali, possono usufruire di agevolazioni fiscali per le donazioni in favore delle Onlus.

UN REGALO A CHI HA BISOGNO - Si può anche decidere di fare un regalo concreto, utile per le persone verso cui le varie associazioni prestano aiuto. Si tratta di oggetti concreti o servizi che possono migliorare la vita di tanti bambini, ragazzi e adulti.
Sulla scia dei “Regali Virtuali” della Bottega Solidale di Medici senza Frontiere , o dei regali proposti da Unicef (come coperte, vaccini, cibo, vestiti) o da Save the Children, anche l'Aipd, Associazione Italiana Persone Down, ha pensato di proporre un regalo che potrà essere molto utile per le persone con Trisomia 21: si tratta dello Sloow, un orologio con quadrante a spicchi colorati per individuare con più facilità l'ora e gestire lo scorrere del tempo.

Diamo spazio alla nostra generosità: è il miglior modo per fare Natale!

In disabili.com:
Ristorazione solidale
 

Donata Viero

 

-->