Menu

Tipografia

Sabato 4 maggio vernissage e cena di beneficenza al Circolo Artistico di Arezzo

Clara Woods, la tredicenne artista fiorentina che non può parlare a causa di un ictus perinatale, torna ad Arezzo con una personale di pittura a scopo benefico. Dopo il lancio della campagna d’inclusione #soloungelato, infatti, l’impegno di Clara è questa volta dedicato a bambini e ragazzi autistici di Arezzo e, in particolare, al finanziamento del progetto MIR (Motricità Inclusione Ricerca) "Crescere diversamente uguali” promosso dall’Associazione Culturale e di Volontariato Crescere di Subbiano (AR).

Il progetto prevede la realizzazione di un centro multidisciplinare polifunzionale che possa essere messo a disposizione dei bambini in età prescolare e del ciclo di studi primario e delle loro famiglie, sia in condizioni di benessere che in presenza di difficoltà.

L’obiettivo di Spazio MIR è quello di creare un contesto sicuro e protetto, in cui possano nascere e svilupparsi percorsi educativi di qualità, per garantire il benessere generale e la possibilità di sviluppare al meglio le potenzialità dei più piccoli; in particolare di quelli affetti da autismo o altre disabilità cognitivo-comportamentali. Attraverso la promozione del gioco come attività per il benessere, l’integrazione e l’inclusione, lo Spazio MIR punta a diventare un riferimento per l’intera provincia di Arezzo, offrendo servizi a costi calmierati in modo da rispondere alle esigenze di famiglie spesso in difficoltà per l’assenza di un supporto continuativo da parte dei servizi pubblici.

Nel corso del vernissage della mostra, in programma per sabato 4 maggio alle 19.30 presso il Circolo Artistico di Arezzo, si terrà una cena di gala di beneficenza, i cui proventi saranno devoluti al finanziamento di Spazio MIR. Inoltre Clara ha voluto donare uno dei suoi quadri all’Associazione Crescere perché i proventi della vendita possano portare ulteriore linfa al progetto. La giovane pittrice, che sui social è ormai una star - tanto che su Instagram conta oltre 24mila follower - ama essere di esempio e ispirazione per chi la segue e apprezza la sua arte, a maggior ragione in un caso come questo in cui può essere d’aiuto a ragazzi come lei.

In occasione di questa sua decima Personale Clara presenterà, oltre all’anteprima della collezione (in lavorazione) dedicata alla famiglia dei Medici, alcuni dei suoi ultimi dipinti. Tra questi: Caparica, ispirato alla bellissima spiaggia portoghese di Costa di Caparica, Spray Sky, frutto della prima sperimentazione della tecnica con spray e acrilico e Cotton Candy, un omaggio all’amore per i dolci che l’artista ha fin da piccola.

Nei giorni successivi al vernissage la mostra resterà aperta al pubblico, con ingresso libero, fino a martedì 14 maggio, con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì 10.00-12.30 e 17.00-19.30, sabato e domenica 10.00-13.00 e 16.00-20.00.


PER APPROFONDIRE:

www.clarawoods.art

www.instagram.com/woods_clara


PER ACQUISTO BIGLIETTI CENA DI GALA:

francesca@leimpronte.org


IN DISABILI.COM:

La pittrice disabile Clara Woods lancia l’iniziativa #soloungelato

Clara, che non parla e non legge ma comunica con le sue opere d’arte e fa mostre


In foto la locandina della Personale di Clara Woods


Alessandra Babetto