Menu

Tipografia

donna parla con anziana in carrozzina Banchetti a dicembre in varie regioni per la raccolta firme

Una vita dedicata al proprio familiare non autosufficiente da accudire, è una vita nella quale si rinuncia a uscite sociali, lavoro, ferie…è la vita dei caregiver familiari. Si tratta di una figura che nel nostro Paese non è riconosciuta, e per la quale una mobilitazione popolare chiede quindi un intervento sul fronte pensionistico e non solo, così da allinearsi con altri Paesi, nei quali i caregiver godono di maggiori diritti - in primis previdenziali.

Per far sentire la loro voce i caregiver familiari si sono da tempo uniti, sotto il Coordinamento Famiglie Disabili, stilando una serie di proposte e lanciando una petizione che ha raggiunto le 10mila firme e che sarà presentata all'inizio del 2015 al Parlamento Europeo, affinchè imponga all'Italia un intervento su questo fronte. 

Chi volesse aderire alla petizione, potrà farlo entro il 31 dicembre 2014. Per agevolare la raccolta delle firme, riporta Quotidiano Sanità, nei prossimi giorni saranno allestiti banchetti in alcune regioni:

Lazio: a Roma, Sabato/Domenica 20-21 Dicembre al Mercatino "Il Natale Ritrovato", dalle 11 alle 21, presso il Palafitarco di Via Bruno Pontecorvo (di fronte al Leroy Merlin Laurentina);

Toscana: a Lucca Giovedì 18 dicembre in Via Beccheria dalle 9 del mattino;

Sicilia: a Caltanissetta, Sabato/Domenica 20 e 21 Dicembre presso il Centro Commerciale "Il Casale";

Veneto: a Ponte San Nicolò (PD), sabato 20 Dicembre dalle ore 20.30 presso la Sala Civica del Comune dove si terrà il concerto di Natale organizzato dall'Associazione Sindrome di Prader Willi.


Per info:

http://la-cura-invisibile.blogspot.it
IN DISABILI.COM:

Respinto dal Tribunale di Roma il ricorso dei caregiver familiari (ma la battaglia continua)

FAMILY CAREGIVER: CONTINUA LA BATTAGLIA PER IL RICONOSCIMENTO

Redazione