Menu

Tipografia


Come si vota, quando, quali sono le agevolazioni previste, come funziona il sistema delle preferenze e tutte le info utili per votare alle elezioni europee del 26 maggio

Il prossimo 26 maggio in Italia i cittadini con diritto al voto sono chiamati alle urne per esprimersi sul nuovo Parlamento europeo. Quello ai seggi elettorali per le elezioni europee è un appuntamento importante, considerando che il parlamento europeo è l’unica istituzione comunitaria eletta direttamente dai cittadini. Nei diversi Paesi Europei saranno chiamati alle urne circa 400milioni di persone. Facciamo il punto su come si vota, quando, quali sono i candidati e cosa è previsto per gli elettori con disabilità

QUANDO SI VOTA – Nei 27 stati membri le urne saranno aperte tra il 23 e 26 maggio, votando in giorno stabiliti da Paese a Paese. In Italia si vota domenica 26 maggio 2019, dalle ore 7.00 alle 23.00. Lo scrutinio inizierà, poi, per tutti gli stati, dalle ore 23.00 di domenica 26 maggio.

IL SISTEMA DI VOTO – Alle elezioni europee il sistema elettorale prevede che i partiti presentino delle liste, senza coalizioni. In Italia il sistema di voto è proporzionale puro con voto di preferenza con soglia di sbarramento del 4%, ovvero accedono al riparto dei seggi le liste che superano la soglia di sbarramento del 4 per cento. (ogni Paese facente parte dell’Unione ha facoltà di scegliere il proprio sistema di voto).
Il Paese è suddiviso in 5 circoscrizioni che eleggono, ciascuna, un certo numero di deputati, calcolati sulla base della popolazione residente (calcolata sui numeri dell’ultimo censimento)., ovvero: (Nord-Ovest 19, Nord-est 13, centro 14, Sud 18, Isole 8).

COME SI VOTA – Per esprimere il proprio voto si deve tracciare una X sul contrassegno corrispondente alla lista prescelta. E’ possibile (NON OBBLIGATORIO) esprimere anche da uno a tre voti di preferenza per i candidati della lista votata:  il voto di preferenza prevede che si possano scrivere fino a tre nomi presenti nella stessa lista, rispettando l’alternanza di genere, ovvero almeno un uomo e una donna – il terzo nome può essere o uomo o donna. Non è permesso il voto disgiunto, ovvero non si può tracciare la X su una lista e  scrivere contemporaneamente il cognome di un candidato di un altro partito.

CHI PUO’ VOTARE – Possono votare tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto almeno 18 anni. Per votare è necessario presentarsi al proprio seggio con tessera elettorale e documento di identità valido. Quando ci si recherà al seggio si riceverà una scheda, il cui colore è diverso in base alla circoscrizione elettorale in cui si è iscritti:
- grigio per l'Italia nord-occidentale (Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Lombardia)
- marrone per l'Italia nord-orientale (Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna)
- rosso per l'Italia centrale (Toscana, Umbria, Marche, Lazio)
- arancione per l'Italia meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria)
- rosa per l'Italia insulare (Sicilia, Sardegna).

VOTO DISABILI – Come per tutte le elezioni, anche alle prossime europee sono previste delle agevolazioni per quanto riguarda il voto disabili. Rimandando allo speciale dedicato per gli approfondimenti, ricordiamo qui a grandi linee che è prevista, secondo le varie esigenze, la possibilità di accedere  al voto assistito, voto al domicilio, voto in ospedale, voto in altro seggio se non accessibile. Inoltre i Comuni mettono  disposizione dei cittadini con gravi difficoltà di deambulazione o non vedenti un servizio gratuito di trasporto ai seggi.

ALTRE AGEVOLAZIONI – Per agevolare la partecipazione dei cittadini al voto, in vista dello svolgimento delle consultazioni elettorali le principali società ferroviarie, autostradali, flotte e compagnie di navigazione aerea e marittima solitamente prevedono delle tariffe agevolate, con sconti sui biglietti per coloo che si spostano per tornare a votare. Qui trovate le agevolazioni  con gli sconti sui biglietti di:

Italo Treno

Trenitalia

Alitalia


Per approfondire:

Speciale Elezioni Parlamento Europeo

Potrebbe interessarti anche:

Il diritto di votare sia di tutti i cittadini: anche disabili!

Photo by Pixabay


Redazione