Menu

Tipografia

locandina telefono amicoComplice anche l’attuale situazione economica, senso di disagio, preoccupazione e solitudine sono in questi tempi in aumento

I giorni di festa sono, per definizione, giorni in cui si sta con la famiglia, gli affetti più cari, si riprendono i legami più stretti. E’ proprio in questi giorni, quindi, che le persone sole percepiscono in maniera ancora più forte e dolorosa il senso di isolamento e abbandono.

Per questo motivo, per cercare di portare un conforto a coloro i quali proprio nel periodo natalizio si sentono soli e preda di sentimenti negativi, tristezza, sconforto e rabbia, torna per il sesto anno consecutivo il Servizio di Ascolto Telefonico straordinario di Telefono Amico Italia Onlus. Dalle 10.00 del 24 dicembre fino alle 24.00 del 26 dicembre 2011 i volontari dell’associazione saranno a disposizione di chiunque soffra di solitudine o si trovi in una situazione di crisi, attraverso il numero unico nazionale 199.284.284.

Il Natale può diventare fonte di stress e inquietudine anche per chi vive relazioni stabili e si trova ben inserito nel proprio contesto sociale, in particolare in questo anno in cui, complice anche l’attuale situazione economica, molti vedono un acuirsi delle preoccupazioni.

In tutti questi casi, spesso la difficoltà è quella di non riuscire a comunicare il proprio disagio emotivo a chi ci sta vicino, anche se si è consapevoli che condividere i propri problemi è il primo passo per trovare una soluzione. Per venire incontro a questo bisogno di ascolto e attenzione, i 700 volontari di Telefono Amico Italia presenti nei 21 Centri di Ascolto in Italia intensificheranno i propri sforzi in occasione delle festività Natalizie, prolungando l’orario di attivazione del numero unico Nazionale. In questo modo l’organizzazione di volontariato - nata nel 1967 per offrire un servizio di ascolto anonimo e indipendentemente da ogni ideologia politica e religiosa ‑¬â€˜ si propone di offrire una voce amica a tutti coloro che vivono il Natale non come una fonte di gioia ma di grave crisi interiore. 

Spesso chi si trova a vivere una situazione di disagio è uomo, come ha recentemente evidenziato lo studio realizzato da Enrico Finzi, sociologo e presidente di AstraRicerche, nell’ambito dell’Osservatorio sul Disagio Emotivo promosso da Telefono Amico Italia. Tra le 106.556 telefonate ricevute dall’associazione nel  corso del 2010, il 66,9% proveniva da uomini. Un dato in aumento, mentre le donne sembrano avvertire meno il disagio emozionale e/o sono più fornite di una rete di relazione e di sostegno. Dal punto di vista anagrafico, invece, la fascia di età in cui si concentra il maggior numero di telefonate (53%) è quella che va dai 36 ai 55 anni.

In generale, l’analisi delle risposte degli utenti del servizio ha evidenziato come le difficoltà materiali collegate alla crisi abbiano inciso fortemente anche sul disagio emozionale degli italiani, aggravando il senso di isolamento, la mancanza di speranze e la difficoltà di trovare ascolto.


PER INFO:

www.telefonoamico.it
Facebook Telefono Amico


IN DISABILI.COM:

NATALE CON IL TELEFONO AMICO PER CHI SI SENTE SOLO

TELEFONO AMICO, LA 'VOCE' CHE NON VA IN VACANZA
 
Redazione