Menu

Tipografia

SPECIALE EVENTI ACCESSIBILI
ESTATE 2008

A cura di Roberto Bonaldi

BEATLES '68 - MOSTRA A MILANO 

Un anniversario da ricordare in musica. A quarant'anni dagli eventi che hanno fatto passare alla storia il 1968 non come un anno, ma come un periodo ampio e singolare dell'età contemporanea, la rievocazione viene affidata ad un gruppo musicale simbolo di quella stagione: i Beatles.
Musica e arte si fondono, diventando pretesto per un'esplorazione più articolata dei risvolti sociali dell'epoca: è la proposta di "Beatles '68", mostra in programma fino al 14 settembre allo Spazio Oberdan di Milano.
Un allestimento che si snoda lungo quattro punti cardine riferiti al '68 beatlesiano:
1 il doppio lp omonimo, meglio conosciuto come White Album
2 il viaggio in India, con le implicazioni e le variabili che ne seguirono
3 il rapporto con il cinema (da Magical Mystery Tour presentato alla fine di dicembre ’67, a Yellow submarine)
4 l’inizio di tutte le carriere soliste e dei progetti individuali che coincide con il lancio della Apple, società dalle molte facce e anime.
A ciascun punto è riservata un'area specifica; in ognuna di queste, copertine discografiche, acetati, spartiti e rarità autografate invitano fan e curiosi a prendere parte alla storia personale dei Beatles, scoprendo in particolare gli aspetti meno noti di questa conosciutissima band.
A fare da corredo, un originale impianto grafico ed un'ampia selezione di immagini (giornali, riviste, libri e 45 giri, cover, manifesti, locandine, oggettistica e memorabilia di stretta derivazione beatlesiana) che danno una chiara idea del 1968 visto secondo la prospettiva dei Fab Four.
Parallelamente, una serie di pannelli riassuntivi e divulgativi illustrano gli eventi del '68 in Italia e nel mondo, perlustrando sia il contesto dello spettacolo e della cultura, che quello della cronaca e degli aspetti socio-politici.
Un invito, dunque, a "respirare" l'atmosfera del '68 nella sua totalità.
Accanto ai contributi audio-video poco noti o mai visti del '68 beatlesiano, la collaborazione con l'Agenzia Grazia Neri permette di avere in mostra cinque fotografie esclusive di Don Mc Cullin, cinque immagini di Paul Salzmann, unico fotografo ad immortalare i Fab Four e la loro compagnia nell’ashram indiano, e le immagini di repertorio e costume che, sullo sfondo della vicenda musicale e umana dei "Quattro di Liverpool", raccontano il ’68.

Lo Spazio Oberdan dispone di accorgimenti, tra cui un ascensore e un sollevatore, in grado di agevolare l'accessibilità delle persone disabili.
Per le visite di gruppo, i disabili pagano il biglietto a prezzo ridotto, mentre l'accompagnatore ha l'ingresso gratuito.
Nel caso di visite individuali, invece, l'accompagnatore paga il prezzo intero del biglietto, mentre il visitatore disabile ha l'ingresso a prezzo ridotto
.

Beatles '68
mostra promossa dalla Provincia di Milano
a cura di Umberto Buttafava ed Enzo Gentile
Spazio Oberdan, Viale Vittorio Veneto 2, Milano
tel. 02 774063.00/02

Fino al 14 settembre 2008
orari: tutti i giorni 10-19.30, martedì e giovedì fino alle 22, chiuso il lunedì

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->