Menu

Tipografia

Ne ha fatta di strada il Trofeo del sorriso.
E' giunto alla settima edizione, che si è celebrata in questo inizio di ottobre, con soddisfazione di tutte le parti in gioco.
Non a caso il trofeo è legato al sorriso. E a "sorridere" sono stati gli oltre 250 atleti con disabilità mentale che si sono incontrati alla grande festa di sport e di integrazione che ha visto confluire nei centri di Mira, Gambarare e Mirano (provincia di Treviso) 16 società da tutto il nord Italia e da San Marino.
Hanno sorriso anche le circa 300 persone, tra allenatori, volontari e genitori, che hanno fatto da contorno e da sostegno agli atleti, impegnati in gare di atletica leggera (a Mira), basket (a Gambarare) e bocce (a Mirano).

le squadre schierate

E hanno vinto tutti! Se proprio vogliamo fare una graduatoria, in cima bisogna mettere la società Oltre di Montebelluna (Tv), che tra le 16 presenti ha ottenuto il punteggio più alto, 121 punti, davanti all'Aspea Padova (112 punti) e all'associazione Sorriso Sport Disabili di Mira, terza con 100 punti. Proprio l'associazione di Mira è stata responsabile dell'organizzazione, in collaborazione con il Centro Nazionale e il Centro Regionale Libertas. Fondamentale il sostegno dell'Assessorato allo Sport del Comune di Mira, oltre al patrocinio di Coni, Regione Veneto e Provincia di Venezia. Gli sponsor che hanno reso possibile l'evento con il loro contributo sono ACM SpA, SpacciOcchiali, 2M Sistemi e Banca del Veneziano.

Soprattutto doveva essere un'occasione per avvicinare i diversamente abili allo sport attraverso una competizione non agonistica, ideale per accrescere l'autostima negli atleti e aiutarli nel percorso di sviluppo psico-fisico e di progressiva integrazione nella società. Un obiettivo sicuramente centrato, i cui frutti si andranno a raccogliere nel quotidiano.

un'atleta delle bocce

La giornata è stata poi animata da eventi dimostrativi di voga alla veneta e da una dimostrazione di cani per disabili. Al termine delle gare, l'associazione Ciclisti Senza Frontiere di Fiesso d'Artico ha predisposto un momento conviviale per tutti i presenti con un pasta-party.

Ma già si pensa alla prossima edizione: tra le novità in cantiere l'introduzione del calcio a 5, che affiancherebbe l'atletica, il basket, e le bocce.

INFO:

Gli articoli pubblicati in occasione di precedenti edizioni del Torneo:
UN "SORRISO" PER CINQUECENTO ATLETI DISABILI

250 ATLETI AL 'TROFEO DEL SORRISO CITTA' DI MIRA'


[Alberto Friso]