t>

Menù

Assistenza disabili e anziani
giochi per disabili
allestiti per trasporto disabili a Milano
SOLLEVA WC

Typografia

Da quest’anno anche i bambini di V primaria svolgeranno una prova di lettura ed una di ascosto in Inglese, di livello A1 del QCER. Sono state fornite indicazioni per gli alunni con disabilità e DSA

Il D. Lgs n. 62/17 ha introdotto alcune importanti novità riguardanti la prova nazionale Invalsi. Per la Scuola Primaria è stata introdotta la rilevazione di Inglese per la classe V, di ascolto e lettura, che si aggiungerà a quelle di Italiano e Matematica. La nota del Miur n. 1865/17 ha poi fornito alcune indicazioni in merito alla somministrazione della nuova prova, che avrà come riferimento il Quadro Comune Europeo per le lingue (QCER). Sulla base di quanto stabilito dalle Indicazioni nazionali per il curricolo, il livello di riferimento è A1 del QCER, con particolare riguardo alla comprensione della lingua scritta e orale e alle prime forme di uso della lingua. La prova sarà somministrata con fascicolo cartaceo in una giornata diversa dalle due previste per le prove di italiano e matematica e si articolerà nella lettura di un testo scritto e nell'ascolto di un brano. Sul sito dell'Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e Formazione (Invalsi) sono stati pubblicati alcuni esempi di prova di Inglese di livello A1.

STRUTTURA DELLA PROVA – La prova di Inglese si comporrà di due parti: comprensione della lettura (reading) e comprensione dell’ascolto (listening). Per la prova di lettura saranno previsti 30 minuti, in cui svolgere 3-4 compiti. Ciascuno di essi sarà formato da un testo della lunghezza massima di 110 parole, cui saranno associate da 3 a 8 domande di comprensione, a risposta multipla, a risposta aperta breve (massimo 4 parole), a risposta Vero /Falso/Non Dato o a collegamento. Anche per la prova di ascolto saranno previsti 30 minuti, in cui svolgere 3-4 compiti. Ciascuno di essi sarà formato da un brano in Inglese della durata massima di 2 minuti, cui saranno associate da 3 a 8 domande di comprensione, alle quali l’allievo dovrà rispondere sul proprio fascicolo cartaceo. La tipologia di domande sarà a risposta multipla, a risposta aperta breve (massimo 4 parole), o a collegamento. Il sound file sarà ascoltato individualmente da ciascun alunno mediante audio-cuffie, ma sarà contemplata anche la possibilità dell’ascolto collettivo.

ALUNNI CON DISABILITA’ E DSA – Si prevede che alunni con disabilità e con Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA) partecipino alla prova. Potranno essere predisposte dai docenti misure compensative o dispensative, in base a quanto previsto nel PEI e nel PDP. Per gli alunni con disabilità potranno essere predisposti adattamenti specifici, ovvero l'esonero dalla prova. Gli alunni con DSA che siano esonerati dall'insegnamento della lingua straniera non sosterranno la prova di lingua Inglese. Le misure compensative previste in entrambi i casi sono un tempo aggiuntivo di 15 minuti per ciascuna delle due prove e un terzo acolto per la prova di listening. Gli alunni con disabilità o DSA potranno essere dispensati dall’intera prova o da una delle due parti. Non sono previste misure compensative/dispensative o adeguamenti per gli alunni con altre tipologie di Bisogni Educativi Speciali.
La prova di Inglese si svolgerà in prossimo 3 maggio, seguirà, il 9 maggio, quella di Italiano e, infine, la prova di matematica, prevista per l’11 maggio.

APPROFONDIMENTI

Lettera con indicazioni
 
Presentazione prova Invalsi 2018


Abbiamo parlato dello stesso argomento anche qui:

Prove Invalsi per alunni con Bisogni Educativi Speciali
 
Alunni disabili e prove Invalsi
 

Tina Naccarato