Menu

Tipografia
(Publiredazionale)

Uno degli strumenti più utilizzati negli ultimi anni per il superamento delle barriere architettoniche è il montascale per disabili. Le ragioni per cui questo mezzo di assistenza alla mobilità oggi sta trovando sempre più spazio sono molteplici e vanno tutte analizzate nel dettaglio perché si tratta di un vero e proprio investimento e come tale richiede una valutazione approfondita.

In questo articolo cercheremo di capire come sfruttare al meglio i punti di forza dei montascale per disabile proponendo una serie di consigli per una scelta consapevole e servendoci anche di alcuni riferimenti ai modelli offerti da Elelift che ad oggi vanta un’offerta ampia e differenziata a seconda delle esigenze.

L’impatto del prezzo sulla scelta                            
Parliamoci chiaro, il costo è sicuramente tra i primi fattori d’analisi nella scelta di un montascale che possa soddisfare le proprie esigenze. Proprio quest’ultimo spunto, tuttavia, pone l’accento su quello che dev’essere l’obiettivo primario di un investimento di questa portata ossia un’attenzione che ponga come priorità la salute e non la disponibilità economica.

Certamente anche il prezzo ha il suo peso specifico all’interno del processo d’acquisto ma va puntualizzato che come in tanti casi un costo inferiore non significa affare tanto quanto cifre elevate non sempre rispecchiano il valore effettivo del montascale.

Come muoversi dunque? Sicuramente il consiglio più importante in questo caso è quello di affidarsi ad aziende qualificate che sappiano guidarvi verso una scelta consapevole, mostrando diverse opzioni sotto tutti i punti di vista.

Il tempismo
Come secondo punto d’analisi vogliamo porre la lente di ingrandimento sui tempi d’acquisto, intesi non solo come velocità di consegna da parte dell’azienda ma anche come momento in cui prendere la decisione di acquistare un montascale. È questo un elemento troppo spesso sottovalutato ma che assume grande rilevanza specialmente se ci si rivolge a persone che entrano nella terza età.

Posto che il montascale per disabili sia, in molte occasioni, la risposta d’emergenza ad un imprevisto, se spostiamo l’attenzione sugli anziani è bene chiarire che spesso questo mezzo può essere un supporto fondamentale per migliorare la qualità di vita anche in assenza di particolari patologie.

Col passare degli anni, infatti, è verosimile che si inizino a riscontrare le prime difficoltà motorie nel salire le scale e dunque non necessariamente bisognerà attendere che la condizione fisica del proprio caro peggiori. Il consiglio è allora sempre quello di pensare al montascale come ad un investimento sulla propria salute e che quindi assume sempre più valore sul lungo periodo.

Scelta dell’azienda
Lo abbiamo già detto in apertura: l’azienda a cui ci affideremo sarà determinante per fare un acquisto consapevole ed efficace. Al giorno d’oggi infatti ci sono tante informazioni reperibili sul web ma la solidità e le garanzie dell’azienda produttrice vanno verificate in loco anche servendosi dei vari servizi messi a disposizione.

Per fare un esempio, Elelift offre tra i diversi vantaggi per i propri clienti anche l’opportunità di richiedere un sopralluogo gratuito oltre a consulenza e progettazione su misura del montascale. Questi servizi naturalmente rappresentano un plus di grande valore perché per quanto si voglia andare a fondo nella ricerca del mezzo giusto per i propri bisogni non si potrà mai avere l’occhio esperto di un produttore.

Saper guardare ai modelli
Unitamente a quanto riferito in chiusura del paragrafo precedente, ci sentiamo di riservare l’ultimo consiglio alla scelta del modello giusto di montascale. A voler esser pignoli, il termine “giusto” sottolinea in maniera esatta la differenza dal concetto di “migliore”, perché va subito chiarito che non esistono montascale perfetti in senso assoluto ma ogni modello si rivelerà efficace a seconda delle esigenze.

Ricordiamo che sul mercato esistono principalmente montascale per disabili idonei per scale rettilinee o curvilinee; allo stesso modo bisognerà ponderare la scelta tra poltroncina e piattaforma a seconda della difficoltà motoria e dall’handicap del soggetto che usufruirà del mezzo.

Ciascun modello, inoltre, si caratterizzerà per comfort, facilità di utilizzo, tecnologia e soprattutto versatilità perché anche il tema legato all’ingombro è fondamentale, essendo questo mezzo destinato in tanti casi ai propri appartamenti.

Insomma, le dinamiche che ruotano intorno alla scelta di un montascale sono molteplici ma speriamo che con questa serie di brevi consigli possiate avere le idee più chiare sulle mosse da valutare prima di muovere i primi passi verso l’acquisto.

Redazione