Menu

Tipografia

exposanità    logoAnche in questa edizione Horus sarà la sezione interamente dedicata alla disabilità

Ad un mese dall’apertura dell’appuntamento annuale con Exposanità (Bologna 16-19 maggio 2012), abbiamo fatto qualche domanda alla dott.ssa Marilena Pavarelli, responsabile ufficio stampa dell’evento, per conoscere quelle che saranno le proposte e le novità della 18° edizione di quella che si è ormai affermata come una delle fiere internazionali più importanti fra quelle dedicate a sanità e assistenza.

Dottoressa Pavarelli, quali sono le principali novità a livello di contenuti culturali e di esposizione che saranno presenti ad Exposanità 2012?
Fedele al suo titolo di mostra la servizio della sanità e dell’assistenza, la manifestazione ha anche per questa edizione l’obiettivo di presentare ai professionisti del settore prodotti e soluzioni per una migliore gestione dei servizi sanitari così come di quelli assistenziali, ma anche e soprattutto, di costituire un momento di incontro e riflessione rispetto le tematiche di maggior interesse del comparto. Vanno in questo senso le oltre 150 iniziative congressuali che faranno da cornice alla sezione espositiva e che spazieranno dai temi dell’engineering ospedaliero, a quelli legati alla disabilità , dal tema dell’informatica a servizio del management sanitario alla salute animale come elemento fondamentale per la salute umana.

Quali sono invece, più nello specifico, le novità che verranno presentate a Horus, la sezione di Exposanità dedicata al mondo dei disabili?
Horus prosegue nel suo tentativo di offrire una panoramica quanto più possibile esaustiva rispetto al tema della disabilità , sia ospitando le aziende più rappresentative del settore, da chi produce ausili per la mobilità a chi si occupa di adattamenti per veicoli speciali a chi si dedica a prodotti e servizi per le disabilità sensoriali, sia raccogliendo iniziative dedicate ad un pubblico disabile così come ai professionisti che si occupano di handicap. Da questo punto di vista, ricordiamo gli appuntamenti dedicati all’inserimento scolastico del bambino disabile, all’integrazione dei soggetti autistici, all’adattabilità ambientale, al percorso riabilitativo di chi è colpito da paralisi cerebrale infantile, alle problematiche relative al nomenclatore tariffario, solo per citarne alcuni.
A livello di iniziative speciali poi, ospiteremo un’area riservata alle disabilità di tipo visivo in cui verrà presentato un progetto di ausilioteca mobile per chi è interessato da cecità o problemi di ipovisione. All’interno di Horus sarà presente inoltre una mostra pensata per illustrare come anche nella progettazione degli oggetti di uso quotidiano siano da ricercare e osservare quei principi di design for all e accessibilità che fanno di un oggetto comune un oggetto alla portata di un pubblico con esigenze specifiche.
Al di là di iniziative speciali, appuntamenti culturali e prodotti in mostra, mi preme ricordare lo sforzo della manifestazione per essere essa stessa accessibile a tutti. Vanno in questo senso le misure prese per rendere il quartiere fieristico il più accessibile possibile, prestando particolare attenzione all’accessibilità degli ingressi, dei servizi, così come dotandolo di mezzi per spostarsi al suo interno che sono gratuitamente messi a disposizione di chiunque ne faccia richiesta.
Chi si recherà in manifestazione in automobile potrà usufruire di un parcheggio gratuito in prossimità dei padiglioni espositivi semplicemente mostrando il contrassegno handicap della propria vettura, così, come, all’interno del quartiere fieristico potrà utilizzare una speciale area nursery dotata di servizi e spogliatoio e ancora, potrà essere accompagnato garantendo ai propri accompagnatori un ingresso gratuito.

Infine, per chi non sarà in grado di visitare la manifestazione in prima persona, la possibilità di farlo virtualmente grazie al servizio messo a disposizione di Disabili.com con una visita virtuale di Exposnaità .

Quali sono i problemi che vengono maggiormente riscontrati nell’acquisto e fruizione degli ausili da parte dei portatori d’Handicap?
Quanto continuiamo a riscontrare nel dialogo con associazioni di settore, sia sul fronte della produzione che per quanto riguarda gli utilizzatori finali, è una grande difficoltà nell’utilizzare uno strumento come il nomenclatore tariffario, da tempo giudicato inadatto ed inefficace nel rispondere alle esigenze degli utenti così come nello stimolare l’offerta in termini di qualità ed innovazione dei prodotti.
Una difficoltà questa, che risulta quasi scesa in secondo piano però, rispetto alla generale preoccupazione in merito ai tagli e alle politiche di austerity degli ultimi tempi, che hanno coinvolto anche l’universo della disabilità , mettendo a repentaglio servizi essenziali nel processo di riabilitazione e assistenza del soggetto disabile. Una preoccupazione tangibile che attraversa trasversalmente le disabilità più disparate e rischia di farci accumulare ulteriore ritardo rispetto politiche di integrazione da tempo affermate in altri contesti.
È chiaro che rispetto a problematiche così squisitamente tecnico-politiche, l’unico ruolo che una manifestazione fieristica come Exposanità può rivestire è quello di informazione e sensibilizzazione, sia di chi si occupa di management della sanità , sia di chi si muove come operatore professionale al suo interno, sia anche di chi vive la sanità e le sue eccellenze così come i suoi limiti in prima persona.

Ricordate che anche per questa edizione nei giorni di manifestazione la nostra Redazione si trasferirà al gran completo presso la fiera (venite a trovarci al Padiglione 19, stand E31!) quindi non perdete i nostri aggiornamenti tramite il Facebook, Twitter e lo speciale di approfondimento dedicato.


PER APPROFONDIRE:

Sito ufficiale di Exposanità

In Disabili.com ‑¬â€˜ Speciale Exposanità 2012


PER INFO:

Segreteria organizzativa SENAF SRL
Via Corticella, 181/3 - 40128 Bologna
Tel +39 051 325511 Fax +39 051 324647
e-mail: info.bo@senaf.it


Redazione