Menu

Tipografia

la tuta robotArriva da Londra la notizia di un indumento robotizzato controllata dal pensiero

Secondo quanto riportato dal quotidiano britannico Daily Telegraph, a sviluppare la tuta-robot e’ stata una compagnia giapponese, la Cyberdyne Corporation, per €˜potenziare le capacita’ fisiche del corpo umano‑¬. La tuta, chiamata ‑¬à‹Å“HAL’ (’Hybrid Assistive Limb’), e’ stata inizialmente sviluppata per scalare le montagne ma e’ stata poi adattata per aiutare i movimenti delle persone con disabilita’. Pesa 23 chili ed e’ composta da gambe meccaniche ed uno zainetto contente le batterie ed un sistema computerizzato di controllo. Quando si vuole camminare, segnali nervosi vengono inviati dal cervello agli arti. La tuta ‑¬à‹Å“legge’ questi segnali individuandoli attraverso la superficie della pelle, e si muove per assistere il movimento.
€˜La tuta si può già noleggiare per 1.300 dollari al mese ed ha una grande potenzialita’ di applicazioni‑¬, ha detto Yoshiyuki Sankai, amministratore delegato della Cyberdyne. €˜Con essa - ha aggiunto - si possono effettuare le azioni di ogni giorno, come alzarsi, camminare e sollevare oggetti pesanti, ma anche per aiutare nei lavori pesanti e nelle operazioni di recupero‑¬.
La tuta, secondo la compagnia, non e’ pesante da indossare perché sostiene il suo stesso peso e ha un’autonomia di 5 ore.


PER SAPERNE DI PIU’:

IL SITO DELLA DITTA COSTRUTTRICE €˜CYBERDYNE CORPORATION‑¬ (in inglese)

I VIDEO DIMOSTRATIVI SU YOUTUBE

IN DISABILI.COM:

GRAVI DISABILITA’ MOTORIE: CI PENSA IL COMPUTER!

NEL FORUM DI DISABILI.COM

PRODOTTI E TECNOLOGIE

[ Paola Bj ]