Menù

sollevaotre a binario
VASCA DA BAGNO LINEA OCEANO

Typografia
Scelta del modello, manutenzione e agevolazioni: tutto quello che devi sapere sul montascale

 

(Publiredazionale)

Il montascale è lo strumento più sicuro ed efficiente per superare rampe di scale – anche solo alcuni gradini – quando le gambe non ci reggono o non ci permettono più di affrontare questo tipo di sforzo. Il mercato negli ultimi anni si è arricchito con un’offerta ampliata di modelli con caratteristiche diverse, sia sul fronte della funzionalità che dell’estetica – oltre che della qualità.

Esiste una soluzione per tutti i tipi di esigenze? Può essere installata su qualsiasi scala? Servono tempi rapidi per poter avere subito una dotazione, magari appena il nonno rientra in casa dall’operazione? Si può utilizzare in autonomia o c’è bisogno di qualcuno? Per rispondere a queste domande e farci un’idea, abbiamo fatto una chiacchierata con dott. Michele Mingori, Italy Sales Manager di Vimec, azienda italiana leader nella progettazione e realizzazione di impianti per il superamento e l'abbattimento delle barriere architettoniche.

Servoscale, montascale e piattaforme elevatrici sono tre soluzioni ad un medesimo problema. Qual è la prima domanda che l’utente deve farsi per decidere quale fa al caso suo?
poltroncina montascale in un appartamentoQuando ci si trova a valutare una soluzione per l’accessibilità o la mobilità personale, bisogna partire sempre dall’esigenza dell’utente, anche in relazione alle difficoltà: i consulenti Vimec entrano nelle case dei futuri clienti condividendo la propria esperienza tecnica e di relazioni con le persone. Vimec dispone di un’ampia gamma di prodotti, tutti realizzati su misura, in grado di incontrare le esigenze funzionali ed estetiche dei fruitori.

La poltroncina montascale rappresenta nella maggior parte dei casi di ridotta mobilità personale la soluzione montascale esterno a pedanaideale per continuare a muoversi in autonomia e sicurezza nella propria abitazione. Può essere installata sia all’interno che all’esterno dell’abitazione.

Il servoscala con pedana è la soluzione più adatta per chi si sposta in carrozzina e deve superare una o più rampe di scale e può essere installato sia all’interno che all’esterno, in abitazioni private ma anche edifici aperti al pubblico.

Se si tratta di garantire l’accessibilità ad un edificio piattaforma elevatrice esternopubblico/ privato o di garantire l’accesso agli ambienti domestici, ad un terrazzo/balcone, o per superare dislivelli tra due piani divisi di alcuni gradini, le piattaforme elevatrici sono le soluzioni più adatte. Superano dislivelli fino a tre metri circa, con ingombri ridotti e semplici da utilizzare. Si tratta di strumenti di sollevamento verticali simile agli ascensori, semplicemente senza cabina.

Ci sono limitazioni strutturali all’installazione del montascale (scale strette, ecc…), sia per quanto riguarda l’esterno che l’interno dell’abitazione?

Esistono naturalmente limiti di ingombro fisico legati allo sviluppo delle guide lungo le scale, nella maggioranza dei casi perfettamente superabili. Solo alcune tipologie di scale troppo strette devono essere valutate con attenzione da parte dei nostri tecnici.

Che tipo di manutenzione richiede un montascale? E qual è all’incirca la sua durata?
Per legge (D.P.R. 214/2010) i montascale richiedono la manutenzione obbligatoria, come già in essere per gli ascensori: si tratta di due visite annuali, durante le quali sono verificate tutte le sicurezze attive e passive, insieme alle azioni quali lubrificazione, pulizia e check su componentistica meccanica ed elettronica di tutto il sistema di spostamento.

Mettiamo il caso che una persona che stia utilizzando il montascale a poltroncina o a pedana, quando all’improvviso salta la corrente. Cosa fare a quel punto?

Il montascale è dotato di batterie interne che permettono il funzionamento anche in assenza di corrente, evitando questo pericolo. Per permettere la ricarica delle batterie è necessario tenere posizionato il montascale sempre nel punto di ricarica, situato di solito nella posizione di arrivo o in quella di partenza: un allarme sonoro avvisa se l’utente lascia l’impianto lontano dalla postazione di ricarica, quindi è semplice prevenire questo inconveniente.

Come si installa, che tipo di interventi per la casa comporta, quanto tempo ci impiegano a montarlo e che competenze hanno gli installatori dei montascale e servoscale Vimec?

Vimec si avvale di una rete capillare di installatori certificati che sono attivi in ogni provincia italiana. L'installazione non richiede nessun particolare intervento di tipo edile dal momento che il montascale viene sempre realizzato su misura della scala. La guida del montascale viene fissata ai gradini o alle pareti delle scala con specifici tasselli di ancoraggio, senza modifiche alla struttura dei gradini.  La durata del montaggio varia a seconda del modello e della tipologia, normalmente il montaggio si conclude entro la stessa giornata. Occorre una maggiore quantità di lavoro per le configurazioni a rampe multiple, per cui possono essere necessari due giorni. La realizzazione non necessita di nessuna modifica sostanziale dell’impianto elettrico, è sufficiente una normale presa di corrente domestica al punto di partenza o all’arrivo.

Se voglio installare un montascale nel mio condominio, che tipo di autorizzazioni devo avere?

montascale interno pedanaÈ importante sapere che l’installazione di un montascale non presuppone modifiche strutturali all’immobile e quindi non necessita di particolari autorizzazioni amministrative. Il condòmino che intende procedere con una installazione sulle parti comune deve darne notizia all’amministratore che provvede ad avvisare i condòmini e a raccoglierne il consenso. La legge 13/89 assicura il diritto al superamento della barriera anche in presenza di condòmini dissenzienti: il costo dell’operazione è a carico del condòmino, che può sfruttare le agevolazioni fiscali previste dalla normativa.

Posso accedere a delle agevolazioni fiscali per acquistare montascale, servoscale, elevatori? Come?
Ormai da anni la normativa riconosce ai cittadini che hanno necessità di superare le barriere architettoniche una serie di agevolazioni: la più immediata riguarda l’applicazione dell’aliquota IVA agevolata al 4%. Le detrazioni fiscali sono fruibili dall’utilizzatore, indifferentemente che sia proprietario o meno dell’immobile.
Grazie al Decreto Sviluppo, fino al 31/12/2017 è possibile recuperare il 50% della spesa ripartito su 10 anni a partire dall’anno successivo al pagamento. Inoltre l’utilizzatore che dispone di una difficoltà di deambulazione accertabile ai sensi di legge può detrarre a livello Irpef il 19% della spesa effettuata già nell’anno successivo. Al disabile è consentito anche accedere al contributo previsto dalla legge 13/89 presentando una domanda presso gli uffici del Comune nel quale risiede.

Qui trovi le nostre recensioni tecniche di alcuni modelli di montascale:

V65, il servoscala con pedana che trasporta la carrozzina anche su scale curve

Piattaforma elevatrice per piccoli dislivelli

Montascale mobile a cingoli

Redazione