Menu

Tipografia

Utility è un innovativo sistema di elementi che riesce a trasformare una normale cucina in uno spazio pienamente utilizzabile e accessibile anche a disabili, portatori di handicap, anziani o persone in difficoltà a causa delle ridotte possibilità di azione e movimento.
Il progetto è nato quando la Fondazione Don Gaudiano - Regione Marche - ha promosso il concorso "Cucinare senza handicap", e - ci ha raccontato la signora Scavolini - in questa iniziativa si sono impegnati molti professionisti e studenti.

Mangiare è un atto che tutti compiamo ogni giorno, ma è anche "un atto sociale".
Proprio per rispettare questo momento essenziale della preparazione dei cibi, per mantenere il piacere di preparare un pranzo alla propria maniera, anche per coloro a cui le limitazioni fisiche sembrerebbero precluderlo, la Fondazione don Gaudiano ha indetto questo concorso.
Eliminando barriere e favorendo lo sviluppo di una maggiore autonomia, le innovazioni apportate dal sistema utility riguardano soprattutto l'accesso agli spazi organizzati della cucina e comportano modifiche (interne ed esterne) agli elementi abitualmente utilizzati.
Tali modifiche sono apportate in funzione della necessità di ogni singolo caso.
Ciò che però va sottolineato è il fatto che il nuovo sistema Utility è applicabile alla quasi totalità delle cucine Scavolini attualmente in produzione: opportunità che consente ad utenti e familiari anche un'ampia e libera scelta del modello di cucina più congeniale alle proprie esigenze di gusto e di arredo.
Tra le soluzioni disponibili, Utility propone il piano senza basi, sagomato in funzione dell'uso ed adattabile in altezza; pensili e scolapiatti alti e bassi, con struttura motorizzata e disponibile anche con telecomando; armadietti ed elettrodomestici con altezza a misura, e dotati di maniglie con posizione modificata per una migliore accessibilità.