Menu

Tipografia
Gigliola Centurelli, 27 anni, di Bergamo: un nome che entrerà probabilmente nella storia medica. La giovane è stata infatti operata con una tecnica mai sperimentata prima, all' ospedale Montecatone di Imola per una paralisi totale alle gambe. Ora ha cominciato la riabilitazione, ma su di lei è stato usato il nervo sciatico per collegare i nervi dei muscoli da riattivare con la parte di midollo spinale superiore a quella danneggiata. Gigliola aveva subito lo schiacciamento irrimediabile di una parte del midollo spinale quando si era rotta due vertebre, la decima e l' undicesima, in un incidente stradale avvenuto nel marzo scorso. Riavutasi da un coma di tre mesi, seppe che sarebbe dovuta rimanere paralizzata. Ma il microchirurgo Giorgio Brunelli, presidente onorario della Società italiana di microchirurgia, aveva in serbo una speranza per lei che per prima ha accettato di sperimentare quella tecnica testata solo su animali, scegliendola fra altre già provate, anche se solo su alcune persone, perchè era quella che riservava maggiori speranze. Operata il 26 luglio scorso, concluso il periodo di degenza post-operatoria, Gigliola è entrata in palestra ed ha iniziato a lavorare con elettrostimolazioni per mantenere il trofismo muscolare.

Stefano Pittarello - stefano@disabili.com