Menu

Tipografia

Loro sono una scuola superiore, l'Istituto Tecnico Industriale "Michele Giua" di Cagliari.
Quello che stanno realizzando è un radar per non vedenti, che aiuta la persona con questo tipo di deficit a gestire in autonomia lo spazio attorno a sè.
Come? Estendendo le capacità percettive grazie all'uso di sensori che operano nel dominio digitale e nel dominio analogico generando una nuova realtà sensoriale che facilita le operazioni di spostamento in totale autonomia.

Racconta il responsabile del progetto, il professor Antonello Zizi: "Come tutti, siamo indignati dal business esistente tra chi deve produrre dispositivi per questa debole categoria. Ecco perchè abbiamo voluto sviluppare un progetto che può essere realizzato facilmente da tutti a basso costo".

Il prototipo dimostrativo (nella foto) contiene solo il primo modulo del sistema, ma già con questo si è dimostrato un supporto estremamente importante per l'aumento dell'autonomia di spostamento dei soggetti non vedenti.

Ecco la scheda tecnica del Ranv, la Realtà aumentata non visiva.

RANV è un sistema complesso in grado di operare contemporaneamente nel dominio digitale che in quello analogico.
Ogni suo sottosistema è indipendente dagli altri e contribuisce al progetto complessivo in modo differente.
Tutto il sistema si basa sul concetto di "realtà aumentata non visiva", che grazie al progetto stesso è stata estesa con l'introduzione di attuatori che coinvolgono non solo l'udito ma anche altri sensi.
In definitiva si è cercato di incrementare la percezione del mondo esterno da parte delle persone non vedenti con un sistema che "vede" la realtà circostante e trasferisce importanti informazioni alla persona che lo usa.

Attualmente sono stati sviluppati i moduli che implementano il radar di prossimità su un solo piano, lo stadio di decodifica analogico ed il collegamento ad un attuatore elettroacustico per la percezione dell'echo radar di RANV.

INFO:

Il sito dell'Istituto Tecnico Industriale "Michele Giua" di Cagliari
Via Montecassino
09134 Cagliari-Pirri

Altri progetti di ausili per persone con deficit visivo:
SOLUZIONE MWA, E LA TECNOLOGIA E' PIU' VICINA A CHI HA DEFICIT VISIVI

IL TASTIERONE ‘COMPIE’ I 5 ANNI E LE 12 MILA COPIE

INTERNET E SMS GRATUITI PER CIECHI E SORDI


[Alberto Friso]