Menu

Tools
Tipografia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

megafono-fullTeatro della vicenda Ischia, mentre la denuncia ci viene segnalata da una TV online, che documenta lo scandalo, con le nuove installazioni del Comune che rendono impossibile ai disabili l’utilizzo degli scivoli di accesso ai marciapiedi

megafono-fullUna TV online segnala lo scandalo di Ischia dove gli scivoli sono off limits


Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera inviataci da Gennaro Savio, direttore di PCIML-TV, la televisione online del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, che denuncia uno scandalo avvenuto ad Ischia dove sono stati collocati i nuovi pali della pubblica illuminazione sugli scivoli che danno la possibilità ai disabili di poter accedere ai marciapiedi.

€˜Circa dieci mesi fa, all’inizio del giugno 2008, realizzammo un servizio giornalistico in cui contestammo a Ischia Ambiente e all’Amministrazione comunale di Ischia, la sistemazione in via Pontano a Ischia Ponte, dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani proprio all’interno dell’area riservata agli automobilisti invalidi. Inoltre denunciammo con forza la vergognosa presenza, lungo le strade principali del Comune di Ischia, delle odiose e offensive barriere architettoniche non ancora abbattute sulla maggior parte dei marciapiedi presenti nel comune capoluogo dell’isola Verde a causa dell’insensibilità , dell’incapacità e della strafottenza delle varie Amministrazioni comunali di centro, centrodestra e centrosinistra che nei decenni si sono succedute alla guida del Paese e che anche sul tema delle barriere architettoniche si sono dimostrate politicamente e amministrativamente tutte uguali. Con una carrozzina di quelle in dotazione ai diversamente abili, girammo in lungo e in largo le strade centrali di Ischia per mostrare al mondo intero l’ignominia del mancato abbattimento delle barriere architettoniche sui nostri marciapiedi.
Ebbene da allora, e nonostante le tante denunce politiche e giornalistiche e l’indignazione che queste ultime hanno generato nell’opinione pubblica, la situazione lungo le strade di Ischia non è affatto mutata e la vergogna delle barriere architettoniche non ancora abbattute sui marciapiedi ischitani, continua ad umiliare e ad offendere i diversamente abili residenti e turisti che a migliaia ogni anno giungono sulla nostra Isola. Ma non è tutto. Possiamo dire che a Ischia l’Amministrazione guidata da Giuseppe Ferrandino anziché lavorare all’abbattimento delle barriere architettoniche, ne sta creando di nuove. Si, avete capito bene. Nel Comune di Ischia si stanno realizzando nuove barriere architettoniche. Nella centralissima via Edgardo Cortese, la strada che incrocia il corso Vittoria Colonna, in questi giorni sono stati collocati i nuovi pali della pubblica illuminazione. E indovinate dove alcuni di essi sono stati piazzati? Sono stati incredibilmente sistemati proprio al centro dello scivolo realizzato per dare ai diversamente abili la possibilità di accedere al marciapiede! Uno scandalo vergognoso e intollerabile!!!
Quella di trasformare i nuovi pali della pubblica illuminazione in delle vere e proprie barriere architettoniche che in effetti impediscono l’utilizzo dei marciapiedi a quei cittadini che sfortunatamente sono costretti a muoversi sulle sedie a rotelle, è stata l’ennesima scelta amministrativa della Giunta Ferrandino che umilia, offende e calpesta i diritti più elementari dei diversamente abili. Ma quello che ci chiediamo quasi sorpresi è questo: possibile che nessuna Istituzione dello Stato abbia notato questo scandalo chiedendone l’immediata rimozione? Possibile che alle pubbliche amministrazioni sia consentito tutto, persino di umiliare e mortificare i diversamente abili? E’ semplicemente scandaloso!!! Su questa questione, che riteniamo grave e inaccettabile, chiederemo nelle prossime ore finanche l’intervento del Prefetto di Napoli.‑¬

Gennaro Savio, PCIML-TV


ECCO IL SERVIZIO REALIZZATO PER PCIML-TV


INFO:
www.pciml.org
info@pciml.org
www.pcimltv.blogspot.com
pcimltv@alice.it
gennarosavio@gmail.com


ALTRE LETTERE DI DENUNCIA IN DISABILI.COM:

L'ASSOCIAZIONE IL FARO E I TRENI SENZA BARRIERE

FID ED EBU SCRIVONO AI PARLAMENTARI EUROPEI

[Redazione]