Menu

Tipografia

Come risparmiare sui prezzi dei montascale ed ascensori per disabili? Le proposte di Vimec

(Publiredazionale)

Acquistare un montascale o un ascensore può essere più conveniente in questo periodo: oltre alla possibilità di accedere all’iva al 4% e alla detrazione del 50% in 10 anni, si aggiunge l’agevolazione introdotta col superbonus edilizio, con anche la possibilità, per le aziende che lo contemplano, di scegliere la cessione del credito, che consiste nello sconto immediato in fattura per il cliente.
Vediamo a questo proposito come risparmiare nell’acquisto di un montascale o ascensore dell’azienda specializzata Vimec.  

DETRAZIONE DEL 50% IN 10 ANNI
I montascale venduti da Vimec possono accedere alla detrazione del 50% in 10anni su una spesa complessiva di 96.000 euro, entro il 31 dicembre 2021.
In questo caso l’acquisto di un impianto per il superamento barriere deve essere inserito in interventi di straordinaria manutenzione, di restauro e risanamento conservativo o di ristrutturazione edilizia (negli edifici privati) o anche solo di ordinaria manutenzione (parti comuni di edifici, ovvero nei condomìni)

CESSIONE DEL CREDITO
Il cliente che acquista un montascale o ascensore Vimec può avere subito uno sconto in fattura. In questo caso si parla di cessione del credito, poiché il cliente cede alla banca convenzionata con Vimec l’intera detrazione di cui ha diritto, per ricevere da subito la stessa somma decurtata degli interessi bancari, senza dover aspettare i 10 anni della detrazione. Si gode così di uno sconto immediato che fa calare il prezzo direttamente al momento dell’acquisto.

DETRAZIONE DEL 110%
L’Ecobonus ha introdotto la possibilità di avere una agevolazione superiore. Nel caso in cui l’acquisto di un impianto per il superamento barriere venga inserito in maggiori interventi di efficientamento energetico degli edifici (volti al miglioramento di almeno 2 classi energetiche), esso può rappresentare un intervento «trainato», godendo così della detrazione del 110% su 5 anni. Può essere fatto se l’intervento è in favore di:
-          - soggetti oltre i 65 anni di età;
-          - soggetti che godono della legge n.104/92

Da sapere/ricapitolando:
•             Tutti gli impianti Vimec possono fruire della cessione del credito;
•             Gli ascensori per la casa necessitano di pratica edilizia quindi nella gran parte dei casi si affiancano già ad interventi di straordinaria manutenzione (apertura solai, apertura di muri perimetrali…) nelle abitazioni private;
•             Nei condomìni è sufficiente che l’impianto Vimec si inserisca in lavori di manutenzione ordinaria;
•             Rispetto alle ipotesi di detrazione del 110% (dove l’impianto, con precisa destinazione d’uso, si inserisce all’interno di un progetto complesso di riqualificazione energetica), la cessione del 50% del credito è lo strumento più immediato, fruibile da ogni cliente, anche se con un basso reddito.

ALTRE AGEVOLAZIONI
Ricordiamo che a queste agevolazioni si aggiungono anche le altre, già previste dalla legge:
-          Detrazione del 19% delle spese sostenute quando siano "spese necessarie per la deambulazione, locomozione e sollevamento di portatori di menomazioni funzionali permanenti con ridotte o impedite capacità motorie, di cui all’art. 3 della Legge 104/92". La detrazione del 19% spetta solo sull’eventuale eccedenza della quota di spesa per la quale è stata richiesta la detrazione per ristrutturazione edilizia (quella del 50%)

-          Contributi statali
Per le info sulle soluzioni più adatte all’abbattimento delle barriere architettoniche e alle migliori condizioni e per ogni portafoglio, è possibile chiedere una consulenza o maggiori informazioni ai tecnici specializzati Vimec.

Redazione

Qui le ultime su Coronavirus, vaccini e disabilità

bottoncino newsletter
Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->