Menu

Tipografia

Nuova entusiasmante iniziativa promossa da Volkswagen Mobility, che ci porta, a bordo di dieci meravigliosi Touareg all'interno della tenuta dei Conti della Gherardesca presso Castagneto Carducci in Toscana, per un test drive.
Trattasi di un percorso altamente tecnico, in grado di dimostrare le grandi capacità di queste vetture anche nel fuori strada estremo.
Le motorizzazioni abbinate all'elettronica più avanzata aprono nuovi orizzonti nel fuori strada, tanto da abbinare grandissime prestazioni a esaltante comfort.

Pranzo presso il casino di caccia in tenuta. La giornata è poi proseguita in off road all'interno della riserva di caccia privata della Gherardesca, per la prima volta eccezionalmente percorsa da autovetture e aperta a visitatori esterni… 
Durante il percorso, il piacevole incontro anche con i butteri a cavallo.


butteri a cavallo

Incontriamo il cugino del conte Gaddo della Gherardesca, Francesco Poschi Meuron, al quale chiediamo le impressioni della giornata.

"Siamo in una cornice secolare e un po' magica: pensi che in una uscita con i Touareg ad un certo punto ci siamo dovuti fermare perché una colonia di cinghiali si è parata davanti, incuriosita dalle auto che attraversavano il loro territorio.
Abbiamo dovuto rispettare la loro curiosità, perché la cosa importante è che Volkswagen oggi non solo si dedica a Mobility, ma anche con grande alacrità all'ambiente e alla natura.
E' possibile notare come queste vetture sono effettivamente adatte al territorio che ci ospita, ma soprattutto sono in grado di integrarsi con la natura, e averne il rispetto che dodici secoli non hanno ancora ad oggi cancellato. E non intendiamo certamente noi farlo.


con Francesco Poschi Meuron

Infatti con mio cugino ci siamo prefissi lo scopo di incrementare con grande alacrità tutto quello che sarà possibile in cooperazione con il gruppo Volkswagen. Abbiamo avuto la presenza del  presidente Giuseppe Tartaglione, è venuto il dr. Massimo Mazza, il dr. Maximilian Auersperg e il dr. Lodovico Rascacci, ovviamente il responsabile in capo delle flotte e di Mobility, ad interpretare i sapori di una terra millenaria e secolare il cui patrimonio non deve essere assolutamente disperso".


I nostri lettori (vedi articolo Motor show di Bologna) sanno che per il dr.  Mazza noi disabili siamo dei clienti e come tali dobbiamo godere degli stessi servizi di tutti punto e basta… E questo è già di per sé un modo rivoluzionario di pensare. Speriamo che siano in molti a raccogliere l'esempio del dr. Mazza…

Ma torniamo alla giornata nella tenuta dei conti della Gherardesca. Luoghi questi sicuramente di rara bellezza, ma che sembravano off limits per chi ha problemi di mobilità. Ma grazie ai Touareg Volkswagen siamo riusciti ad entrare (anche in luoghi che dire impervi è riduttivo) e quindi siamo riusciti ad immergerci all'interno della natura senza usarle alcuna violenza.


Durante il percorso

Come si è riusciti ad organizzare il tutto che potrebbe apparire cosa difficilmente realizzabile?
Ci risponde ancora Francesco Poschi Meuron: "Mi sono buttato in questa avventura grazie soprattutto al servizio Mobilità. Oggi ci saranno circa ottanta persone qui con noi per provare l'ebbrezza off road in tutti i sensi".
Molte le rappresentanze di associazioni che si occupano di disabili presenti. Solo per citarne alcune:
A.T.P. Val di Cornia; Associazione Prader Willi; ANGLAT Associazione Nazionale Guida Legislazione Andicappati Trasporti.


con gli amici delle associazioni

Naturalmente vista la presenza di una strepitosa vettura Touareg con cambio automatico e adattamenti alla guida della ditta Guidosimplex (acceleratore a cerchiello elettronico, freno di servizio a pavimento), avrei potuto sottrarmi alla ghiotta opportunità di cimentarmi in una prova di guida in fuori strada? Certo che no!




due momenti della prova

Per quanto riguarda le considerazioni sulla guida penso che queste immagini parlino da sole, visto che era la mia prima esperienza in fuori strada… "Quello sono io"  come cantava il motociclista Marco Lucchinelli a Sanremo…
Incredibile ma vero!


Valter alla guida

Il pilota della scuola "Guida Sicura Volkswagen" che ci ha scorrazzato, sia sul percorso tecnico che per quello naturalistico Sandro Sottile è stato altamente professionale, (come del resto tutti i piloti messi a disposizione dalla scuola) rispondendo alle molteplici domande e curiosità, riguardanti sia il veicolo che la tecnica di guida. Insegnamenti indispensabili in caso di emergenza.

Alla fine di questa meravigliosa giornata, tutti i partecipanti sorridenti e contenti se ne sono andati. Le conclusioni le affidiamo ancora a Francesco Poschi Meuron.
"Una Manifestazione che oggi ha visto una particolare affezione da parte della casa automobilistica Volkswagen, che fa cose straordinarie e fuori dal comune".


foto di gruppo con alcuni dei partecipanti

Motori, natura, cultura, rispetto delle diversità. Oggi possiamo dire che grazie alla Volkswagen,   un altro muro è stato abbattuto.

INFO:

A questa pagina il sito di Autogerma S.p.A

Il sito della ditta Guidosimplex

L'intervista al dr. Massimo Mazza, Responsabile della Marca Volkswagen in Italia


[Valter Nicoletti]