Menu

Tipografia

INFLUENZA 2005-2006
Logo influenza 2005


UN AIUTO DALLE PIANTE

Ci sono piante capaci di stimolare le difese immunitarie. Quindi, se amate i rimedi naturali, andate in erboristeria e fate la scorta...
Un consiglio: è sempre meglio consigliarsi con il proprio medico fitoterapeuta prima di assumerle, soprattutto durante la gravidanza, l'allattamento o l'età pediatrica.
Ecco alcuni nomi:

  • Acerola, ricca di vitamina C, importante per mantenere attive le difese immunitarie;
  • Boswellia, i cui acidi frenano l'attività di un enzima che stimola la produzione di sostanze infiammatorie. Questa pianta è quindi in grado di ridurre il dolore, la febbre e i disturbi che la accompagnano;
  • Uncaria, aumenta la capacità delle difese immunitarie ed aiuta a distruggere batteri, virus e funghi;
  • Echinacea, la più studiata e la più utilizzata; dalle sue radici si ottengono molte preparazioni di tipo medicinale, tra cui l’estratto secco, che è quello comunemente più usato.
    L’azione principale di questa pianta è quella immunostimolante in quanto è in grado di stimolare l’attività dei globuli bianchi che sono i maggiori difensori del nostro organismo e annientano le aggressioni di batteri e virus. L'echinacea, se usata in modo adeguato, riduce la tendenza ad ammalarsi, migliora le capacità di guarigione, previene le malattie infettive delle prime vie respiratorie, combatte le vaginiti da candida ed ha in generale effetti antinfiammatori. Per via esterna cicatrizza, lenisce gli eczemi, dermatiti e mantiene la pelle giovane.
    E' controindicata a chi soffre di allergia alle piante Composite, a cui l'echinacea appartiene.

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->