Menu

Tipografia

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE ANNO 2004-2005

Disabili-com: Influenza

CHI RISCHIA DI PIU'

I più colpiti dall'influenza sono i bambini dai 5 ai 10 anni, ma anche i ragazzi fino ai 14 anni non sono esenti da questo rischio.
Dai 25 anni in poi l'influenza colpisce molto meno.
L'altra fascia a forte rischio è quella degli anziani, visto che ancora oggi le affezioni alle vie respiratorie costituiscono una delle principali cause di malattie e di morte in tutto il mondo, tanto che dopo i 55 anni sono all'origine di 13 decessi su cento.
La vaccinazione antinfluenzale, perciò, è raccomandata (e fornita gratuitamente dal Sistema Sanitario Nazionale - SSN) per le seguenti categorie di persone:

  1. persone al di sopra dei 64 anni

  2. soggetti in età infantile ed adulta affetti da malattie croniche dell'apparato respiratorio, circolatorio, uropoietico.
    Malattie degli organi emopoietici, diabete ed altre malattie dismetaboliche, sindromi da malassorbimento intestinale, fibrosi cistica, altre malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi e infine, patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici

  3. soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo

  4. personale di assistenza o contatti familiari di soggetti ad alto rischio

  5. bambini reumatici soggetti a ripetuti episodi di patologia disreattiva che richiede prolungata somministrazione di acido acetilsalicilico e a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale.

Nessuna paura, comunque, per chi non verrà graziato dall'influenza.
La cura è sempre la stessa: antipiretici, spray nasali, decongestionanti, e bere molto in modo da idratare il corpo.
Gli antibiotici sono sconsigliati se non sussistono complicazioni batteriche.
È sempre meglio, in questi casi, consultare il proprio medico di fiducia.

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->