Menu

Tipografia

stampelle appoggiate a un muro e il bollino "partecipiamo a exposanità 2014" Abbiamo intervistato Marilena Pavarelli, project manager di Exposanità, la maggiore manifestazione fieristica italiana dedicata ai temi della sanità e dell’assistenza

 

Dal 21 al 24 maggio presso il Quartiere Fieristico di Bologna si terrà Exposanità 2014, l’unica manifestazione fieristica italiana dedicata ai temi della sanità e dell’assistenza.


Ad accompagnare la parte espositiva con oltre 2.000 prodotti in esposizione, 213 tra convegni, corsi e workshop, 600 ore di formazione professionale e 14 iniziative speciali. Saranno 4 i focus tematici: la gestione delle strutture ospedaliere in relazione al territorio vista drastica razionalizzazione dei costi; la disabilità, declinata nei vari contesti, dal lavoro alla pratica sportiva, dal tempo libero all’integrazione scolastica ed infine la Terza età che rappresenta un’importante sfida per il nostro sistema sanitario; l’internazionalizzazione per favorire lo scambio di prodotti, servizi ed esperienze, Exposanità ospiterà delegazioni di buyer provenienti dai mercati esteri più interessanti: Brasile, Russia, India, Turchia, Sud Africa.


Ma per capire meglio cosa attenderci da questa nuova edizione di Exposanità, a un paio di mesi dal suo inizio, abbiamo fatto qualche domanda alla dottoressa Marilena Pavarelli, project manager dell’organizzazione della Fiera.


Exposanità è una straordinaria vetrina per aziende internazionali che operano sul piano della sanità, e voi avete più di altri il polso della situazione. In questo frangente di crisi economica, come registrate l’andamento del mercato del settore ortopedia, ausili ed assistenza? Su un piano di prospettive di mercato per il futuro, il 2014, secondo il suo punto di vista, segnerà finalmente una ripresa?

Il comparto produttivo direttamente legato alla sanità e all’assistenza non può non subire il frangente economico che il Paese attraversa da alcuni anni. Vogliamo leggere con ottimismo alcuni segnali che vengono dal mondo della politica sanitaria e che fanno ben sperare per il futuro prossimo. La volontà di mantenere i fondi derivanti dalla spending review all’interno del sistema sanitario perché lì possano essere reinvestiti, punto sul quale il Ministro Lorenzin si è finora attestata. Lo sblocco dei pagamenti da parte di alcune regioni, che non può che fornire una boccata d’ossigeno al mondo delle imprese. Timidi segnali forse, ma che auspichiamo possano essere la premessa di un nuovo corso, di cui beneficerebbe in primis anche il settore ortopedia, ausili, assistenza.


Da 32 anni la vostra manifestazione è punto di riferimento per il settore. La rilevanza di Exposanità rispetto a questa tipologia di mercato è quindi indubbia. Quali sono le ragioni di questo successo che si conferma edizione dopo edizione?

Se Exposanità è stata ed è tuttora un momento di riferimento per il settore della sanità e dell’assistenza, lo deve a tutti i soggetti che a vari livelli hanno contribuito a darle vita e a farne un’occasione commerciale ma anche un momento di confronto per coloro che si occupano del grande tema della salute. E’ lo scambio di idee oltre che quello di prodotti e servizi, che hanno reso Exposanità quello che è attualmente. Uno scambio di idee che non avrebbe mai potuto avere luogo senza l’appoggio e la partecipazione delle professioni mediche e non, di tutti coloro che si occupano di gestione della sanità, del mondo delle associazioni e delle imprese.


Arrivando all’appuntamento del maggio prossimo, sappiamo che questa edizione sarà particolarmente social, immaginiamo nell’ottica di essere sempre più vicini e in contatto con i visitatori ma anche con quanti non potranno essere a Bologna dal 21 al 24 maggio. Tante anche le novità rispetto alle varie declinazione della disabilità, come iniziative sui vari settori, sport, turismo e ausili. Può darci qualche anticipazione? 

A partire da quest’anno Exposanità è presente anche su Facebook e Twitter, una scelta obbligata perché riteniamo importante confrontarci e interagire con il pubblico della rete che sempre più usa il web per condividere opinioni, un’importante voce dal basso che non possiamo non ascoltare. Per quanto riguarda le iniziative speciali, ne sono previste ben 14. Prima tra tutte Horus Sport, realizzata in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico che vedrà l’allestimento di un’area dotata di tutte le attrezzature necessarie per praticare dal vivo le discipline paralimpiche più diffuse. Ad animare le 4 giornate di manifestazione anche la partecipazione di squadre internazionali di sitting volley e basket in carrozzina. L’elenco completo degli eventi si trova nel nostro sito www.exposanita.it


Quest’anno sappiamo che sono diversi gli sforzi per favorire una maggiore partecipazione di utenti. Mi riferisco ad alcuni aspetti logistici per facilitare ad esempio l’ingresso dei visitatori portatori di handicap.
Può accennarci a qualcuno di questi?

Per il visitatore disabile sarà più facile raggiungere la fiera. Abbiamo attivato una serie di servizi gratuiti, su prenotazione, come la navetta che collega l’aeroporto G. Marconi di Bologna e la Stazione Ferroviaria al quartiere fieristico. In fiera saranno predisposte delle biglietterie dedicate, il parcheggio auto interno e un punto ritiro mezzi (carrozzine a spinta, elettriche o ruotino) . A tutti i visitatori diamo invece la possibilità di viaggiare con Trenitalia con uno sconto del 40% e per chi desidera acquistare il biglietto ingresso online a Exposanità, potrà riceverlo direttamente nella propria casella di posta al costo ridotto di 10,00 euro anziché 20,00 euro.


Anche per l’edizione 2014 si conferma la collaborazione di Exposanità con la nostra testata. Quest’anno in particolare lo stand di Disabili.com fungerà da spazio-salotto nel quale i visitatori troveranno un luogo nel quale rilassarsi e comunicare la loro esperienza in fiera ai loro amici, tramite i social network. Sarà inoltre occasione per noi di incontrare di persona i nostri lettori, in particolare condividendo due momenti di convivialità nel corso dei due “spritz con Disabili.com”, pervisti per venerdì 23 e sabato 24 maggio alle ore 12.00 al nostro stand. Per tutti i dettagli dell’appuntamento…stay tuned!

 

Vuoi visitare Exposanità? Per te un ingresso omaggio!

Ecco cosa devi fare:fb exposanità

    • Invia un messaggio su Facebook [pagina Exposanità]con il testo: "Io sarò a Exposanità"
    • Riceverai un messaggio di benvenuto con un codice da convalidare on-line. Ti saranno fornite tutte le istruzioni per ricevere un biglietto omaggio direttamente nella tua casella di posta.



Per maggiori info sulla manifestazione, consulta il nostro Speciale Exposanità.

 


Per info:

www.exposanita.it

 

IN DISABILI.COM:

EXPOSANITA’ 2014: FOCUS SU OSPEDALE E TERRITORIO, TERZA ETA', DISABILITA' E INTERNAZIONALIZZAZIONE

 

 

Francesca Martin

 

 

 

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->