Menu

Tipografia

La Fondazione Foemina, insieme all’associazione Habilia, e all’AOU Careggi, lanciano un crowdfunding online per l'acquisto di strumentazioni. Testimonial dell'iniziativa, l'attrice Vittoria Puccini

La salute sessuale è un diritto del quale nel nostro Paese non tutti, attualmente, riescono a godere. Ci riferiamo alle difficoltà di accesso a visite ginecologiche e ostetriche, ma anche esami e screening per le donne con disabilità, che pagano una mancanza strutturale di ambulatori ed ospedali attrezzati. Si tratta, per fare qualche esempio, di lettini adattati, sollevatori, attrezzi che permettano di eseguire su donne con problematiche fisiche o motorie o non collaboranti ecografie, pap test ma anche screening più approfonditi.

L’INIZIATIVA
Con l’obiettivo di migliorare l’accesso a questo tipo di cure da parte delle donne con disabilità motoria è stata lanciata l’iniziativa “Per ogni donna - Cure senza barriere”, la campagna di crowdfunding di Fondazione Foemina insieme all’associazione Habilia e all’AOU Careggi di Firenze. L’intento è quello di raccogliere fondi per acquistare strumentazioni sanitarie utili a migliorare l’accoglienza delle donne con disabilità motoria che si recano per visite, analisi, accertamenti e cure ostetrico-ginecologiche presso il Dipartimento Materno-Infantile dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi, dove sono già attivi percorsi assistenziali per donne con disabilità motoria, intellettiva e sensoriale.
L’iniziativa vede l’attrice Vittoria Puccini come testimonial d’eccezione.

MANCANZA DI CONSULTORI ATTREZZATI
Spiega la Dottoressa Angelamaria Becorpi, Project Manager del programma regionale PASS (Percorsi Assistenziali per Soggetti con bisogni Speciali) del Dipartimento Materno Infantile AOU Careggi: “In Italia persistono barriere strutturali, formative e organizzative in questo ambito e, ad oggi, non esiste una rete consultoriale che si prenda carico in modo adeguato dei bisogni della donna con disabilità.
Il Dipartimento Materno Infantile dell’AOU Careggi è uno dei pochi esempi sul territorio italiano di impegno per l’attivazione di percorsi assistenziali per donne con disabilità motoria, intellettiva e sensoriale (PASS, Ambulatorio Rosa Point, ASDI). Qui sono presenti attrezzature che permettono alla donna di essere visitata, di essere sottoposta a esami quali ecografia e Pap test per una adeguata assistenza ginecologica di base e l’accesso allo screening per patologie oncologiche. Ma tutto questo non è ancora sufficiente. Se si deve pensare alla possibilità di fare ulteriori accertamenti si presentano spesso difficoltà a causa della mancanza di attrezzature nei servizi e nei reparti in cui la donna dovrebbe recarsi per visite o esami più approfonditi e ultra specialistici.”

LA RACCOLTA FONDI
Dal 28 ottobre al 7 novembre sarà possibile donare qualsiasi cifra, anche la più piccola, sulla piattaforma Eppela www.eppela.com/perognidonna, inoltre se si riuscirà a raggiungere la metà dell’obiettivo prefissato sulla piattaforma, ovvero 10.000€, la cifra verrà raddoppiata, grazie al Social Crowdfunders sesta edizione, un’iniziativa di sostegno alla raccolta fondi del terzo settore realizzata con il contributo di Fondazione CR Firenze, all’interno di Siamosolidali, in collaborazione con Feel Crowd.
E'possibile anche oppure con bonifico bancario intestato a Fondazione Foemina Onlus Banca Intesa San Paolo IBAN IT08I0306902910000000001025 inserendo come causale “Per ogni donna - Cure senza barriere”.
I primi fondi raccolti, spiega il Professor Felice Petraglia, presidente di Fondazione Foemina,verranno utilizzati per l’acquisto di due lettini elettrici e due sollevatori da inserire in alcuni ambulatori e reparti del Dipartimento Materno-Infantile dell'ospedale Careggi, ma l’obiettivo finale è quello di realizzare un progetto ancora più grande che possa intercettare nuovi bisogni e incontrare nuovi supporti in futuro.

RICOMPENSE
A fronte delle donazioni per il progetto effettuate su Eppela, i sostenitori potranno scegliere fra alcune ricompense donate da diversi musei, mostre e realtà che hanno aderito all’iniziativa: è possibile selezionare l’ingresso al Museo Stibbert, al Museo Novecento con la mostra di Tony Cragg, al Museo di Arte Contemporanea Centro Pecci di Prato, l’ingresso al Museo degli Innocenti con accesso alla mostra Escher, l’ingresso a Palazzo Strozzi con la mostra OLAFUR ELIASSON NEL TUO TEMPO, l’ingresso alla nuova Mostra Inside Bansky e l’ ingresso alla mostra "Photographs di Elliot Erwitt” nella splendida Villa Bardini a Firenze. Inoltre, la possibilità di accedere ai concerti dell’Orchestra Da Camera Fiorentina dell’11 e 12 dicembre 2022, all’Opera La Traviata al Maggio Musicale Fiorentino e infine il concerto del 24 dicembre dell’ Orchestra della Toscana al Teatro Verdi di Firenze.

Per info:
www.fondazionefoemina.it

Potrebbe interessarti anche:

Sessualità, maternità, accesso a visite ginecologiche e salute femminile delle donne con disabilità

Endometriosi e informazione. 5 cose da sapere

Redazione

bottoncino newsletter
Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->