Menu

Tipografia
ms day 2013Parte domani la settimana dedicata alla Sclerosi Multipla, una patologia che colpisce soprattutto le donne, nella fascia giovane. Tante le iniziative in programma

E’ una malattia subdola, che si presenta con sintomi che possono essere anche differenti, e che preferisce le donne, in età giovane solitamente, per fare la sua comparsa. Si tratta della sclerosi multipla, patologia cronica e invalidante che interessa il sistema nervoso centrale, che nel nostro paese colpisce 68mila persone: una diagnosi ogni 4 ore.

Subdola, dicevamo. Perché compare prevalentemente nel periodo più produttivo della vita: la giovinezza. La fascia di esordio è, infatti, tra i venti e i trent’anni, quando cioè una persona è nel pieno della sua realizzazione. I sintomi della malattia possono limitare - in maniera che varia da caso a caso - le attività lavorative e sociali di chi ne è colpito.

LA SETTIMANA DELLA SCLEROSI MUTIPLA - Ma con la sclerosi multipla si può convivere. Le terapie attualmente applicate non sono in grado di sconfiggerla, ma tentano nell’arginarne la progressione e i sintomi. Ma cosa ne sa il mondo di questa patologia che colpisce seicentomila persone in Europa e quasi 3 milioni nel mondo? Poco, ancora. E’ quindi con l’obiettivo di far conoscere la SM e le condizioni di vita di chi ne è colpito, che da domani al 2 giugno si svolgerà la settimana internazionale dedicata alla sclerosi multipla, che avrà il suo culmine nella giornata di mercoledì 29 maggio, il World MS Day.
Durante la settimana si parlerà anche di ricerca in 40 convegni in tutta Italia dove si potranno incontrare i ricercatori e 'toccare con mano' i progressi nella lotta alla malattia, ma non solo.

UN VIDEOGAME PER UNA LOTTA MONDIALE - Nell’occasione della settimana per la Sclerosi Multipla, tante le iniziative per saperne di più sulla malattia ma anche e soprattutto su chi ne è colpito. Per provare a comprendere le problematiche, le difficoltà , ma anche le strategie messe in campo dalle persone affette da SM, si potrà ad esempio visitare la mostra Under Pressure, che con le sue 30 gigantografie arriverà a Roma, dopo la tappa milanese.
Em fighterFotografie, dicevamo, ma non solo. Per celebrare la Giornata mondiale della sclerosi multipla, l’Associazione Sclerosi Multipla Spagna (EME) e Genzyme hanno lanciato un gioco per cellulare Ios (scaricabile qui) o Android (scaricabile qui) chiamato EM Fighter (€˜soldato Sclerosi Multipla‑¬). I giocatori devono aiutare Neuri il Neurone a combattere la SM e raccogliere oggetti per guadagnare punti. La sfida è quella di portare il maggior numero di persone a scaricare l’applicazione e giocare, per raggiungere i 2.500.000 punti (simbolicamente il numero di persone nel mondo affette da sclerosi multipla) entro il 29 maggio.

UN MOTTO PER SCONFIGGERE LA SM - Cosa significa essere giovani e avere una malattia degenerativa? Significa anche trovare le proprie motivazioni, ciascuno le proprie, per non lasciarla vincere. E’ anche per capire e far capire cosa voglia dire essere un giovane con la SM, che la Federazione internazionale SM (MSIF) ha lanciato la campagna €˜What is your motto?‑¬,  alla quale tutti possono partecipare fino al 29 maggio. L’invito è quello a scrivere il proprio motto, quello che usiamo per affrontare i momenti anche più difficili, al sito www.worldmsday.org, cliccare su "Add your motto", nei campi che seguono scrivere il proprio motto, indicare l'ambito a cui attiene "Identity" (identità ), "Relationship" (Relazioni), "Future" (Futuro), inserire i propri dati e inviare.
Condividi le parole che ti danno forza, e sii ispirazione per il mondo!





PER INFO:
www.aism.it

IN DISABILI.COM:

VIVERE CON LA SCLEROSI MULTIPLA IN EUROPA

INVALIDITA’ CIVILE E SCLEROSI MULTIPLA: UN DOCUMENTO AIUTA NELLA VALUTAZIONE


Francesca Martin