Menu

Tipografia

Napoli in prima fila per la lotta all'osteoporosi.
Almeno la II Municipalità del Comune di Napoli, almeno in questi giorni: oggi in particolare, con prenotazioni fino alle 12.00, è possibile fare uno screening gratuito, con esecuzione di esami MOC e Morfometrie vertebrali
.
Una mobilitazione che parte da una semplice constatazione: il mondo invecchia, e aumenta il rischio di fratture da fragilità ossea. Le più frequenti si verificano a livello vertebrale, ed il più delle volte non vengono diagnosticate, poiché presentano solo una sintomatologia dolorosa per poche settimane. La frattura del femore, meno frequente, ma più conosciuta, ha un esordio drammatico, richiede il ricovero, il trattamento chirurgico, e ha un decorso invalidante che può condurre il paziente al decesso.
Si sa poi che l'Italia è una paese "vecchio", nel senso che il rapporto tra giovani e anziani è paurosamente sbilanciato verso i più vecchi, e che è una tendenza in crescita. Ma anche a livello internazionale le cose non sono poi troppo diverse: le statistiche mondiali dimostrano poi che un altissimo costo sociale per il trattamento delle fratture da osteoporosi, (ospedalizzazione, assistenza, trattamento chirurgico, ortesi, riabilitazione ecc.).
Questo signifca che una corretta prevenzione comporterebbe un notevole risparmio economico per il Sistema Sanitario Nazionale. Proprio a questo puntano a Napoli, dove ieri si è tenuta la conferenza "Osteoporosi : il mondo invecchia", che anticipa quanto avviene, oggi con gli esami gratuiti e la distribuzione di materiale informativo di facile comprensione rivolto al pubblico.
Sono previste alcune iniziative tra le quali screening di massa basati su questionari, esami strumentali e clinici, sarà allestito punto di incontro per l'Osteoporosi, dove è possibile effettuare gratuitamente una MOC (ad ultrasuoni sul calcagno), l'esame, assolutamente innocuo, consente di misurare la quantità di minerale dell'osso.
Sarà inoltre possibile effettuare una Morfometria Vertebrale a chi esibirà una Radiografia del Rachide Dorsale, per stabilire il grado di schiacciamento e l'eventuale presenza di fratture.

  • Osteoporosi cos'è
    L'osteoporosi è una patologia metabolica a carico delle ossa che consiste nella riduzione di massa ossea quindi di contenuto minerale osseo (BMC) e viene suddivisa in tre stadi : Osteopenia, Osteoporosi ed Osteoporosi grave a seconda dei valori di BMC riscontrati. In termini di percentuali è una delle patologie maggiormente presenti nella popolazione ultracinquantenne mondiale.
    Le cause principali della malattia sono: l'età, il sesso, prevalentemente femminile, la densità ossea iniziale, in base alla costituzione ed alla razza, la costellazione ormonale di paratormone, calcitonina, estrogeni, riduzione dell'assorbimento di calcio a livello intestinale, alterazioni dietetiche; altri fattori determinanti sono il fumo, l'alcool e la carenza di attività fisica.
    Il sintomo principale dell'osteoporosi è il dolore osseo, che può essere confuso con dolore articolare da artrosi al quale spesso è associato, ma la evenienza principale della malattia è l'insorgenza delle fratture che in taluni casi si verifica in maniera eclatante e drammatica, come la frattura del collo femore, oppure le fratture dell'estremo distale del radio (polso), ma le fratture più frequenti sono quelle vertebrali che il più delle volte passano inosservate per l'esiguità del dolore, ma che con il tempo determinano una deformità globale del rachide, specie nel tratto dorsale, in ipercifosi.


INFO:

Il sito ufficiale del Comune di Napoli

Il sito dell'Asl 1 di Napoli, in collaborazione col quale è organizzato lo screening

Sull'osteoporosi vedi anche questi articoli:
OSTEOPOROSI MALATTIA “MASCHILISTA”

SCOPERTA LA CAUSA DELL'OSTEOPOROSI

FRAGILE ROCK, E' SOLIDALE LA MARATONA IN MUSICA


[Alberto Friso]

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->