Menu

Tipografia

Grazie alla donazione della Fondazione Banco di Sardegna malattie come la Retinopatia del Pretermine saranno immediatamente individuate

cecit_bimbi

In Sardegna, presso l’Azienda ospedaliera di Cagliari, è arrivata Retcam, un sofisticato apparecchio in grado di diagnosticare malattie oculistiche come la Rop, una malattia non troppo rara che colpisce i nati tra la 26^ e la 36^ settimana.

La Rop, Retinopatia del Pretermine, è una malattia che si verifica nei neonati prematuri che hanno un sistema di vasi sanguigni ancora incompleti; in alcuni però ci sono zone senza alcuna vascolarizzazione, così si creano vasi sanguigni in aggiunta, non necessari, la cui proliferazione provoca lo strappo della retina.

Sebbene il team di oculisti e neonatologi dell’Azienda goda già di una certa stima per la precocità dei loro metodi di diagnosi, la Retcam, sperimentata negli Stati Uniti, permette di perlustrare il minuscolo occhio dei neonati utilizzando un sistema di lenti grandangolari e mostrando quindi  un’immagine ingrandita e nitida della retina.

Mancando in Regione strumenti di lettura della diagnosi quali la fluoroangiografia e il laser versione neonati, l’immagine ricavata dalla Retcam può essere inviata in centri specializzati. Il vantaggio consiste quindi nell’evitare i viaggi che i piccoli pazienti dovrebbero sostenere.

La macchina è stata donata dalla Fondazione Banco di Sardegna.

Per info:

AOU CAGLIARI


Redazione

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->