Menu

Tipografia

Regole, scadenze e beneficiari del nuovo bando INPS per l’erogazione di contributi economici a sostegno dell’assistenza domiciliare di persone con disabilità e/o non autosufficienza

L’INPS ha reso note le modalità per partecipare al nuovo bando 2019 per l’Home Care Premium, il Progetto di Assistenza domiciliare, riservato a dipendenti e pensionati pubblici, ma anche loro mariti e migli e parenti e affini entro il primo grado non autosufficienti.

IN COSA CONSISTE - Si tratta di un progetto di assistenza domiciliare integrativa, promosso dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. A coloro che potranno accedere al programma, l’INPS erogherà mensilmente, dal 1 luglio 2019 al 30 giugno 2022, dei contributi economici per il rimborso di spese sostenute per l’assistenza domiciliare a soggetti disabili non autosufficienti, maggiorenni o minorenni. L’Istituto assicura altresì servizi di assistenza alla persona – cd. “prestazioni integrative” – in collaborazione con gli Ambiti territoriali (ATS) di cui alla legge n. 328/2000 (o come differentemente denominati o identificati dalla normativa regionale in materia).
tabella sui contributi per la disabilità
CHI PUO’ RICHIEDERLO – La richiesta può essere fatta solo da dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione in condizione di non autosufficienza, anche a favore di loro coniugi, parenti e affini di primo grado non autosufficienti. Per la prima volta, nell’edizione 2019 il contributo per i nuovi utenti ammessi viene modulato, garantendo un contributo maggiore agli utenti con un maggior bisogno assistenziale, in relazione alla disabilità, alle condizioni economiche e al bisogno di assistenza. Gli utenti già beneficiari del Progetto HCP 2017, invece, non entreranno nella sperimentazione ma manterranno i precedenti criteri di determinazione del tetto massimo di prestazione prevalente.

COME RICHIEDERLO – La domanda va presentata dal beneficiario, ovvero dal titolare delegato, esclusivamente per via telematica, attraverso il PIN dispositivo. All’atto della presentazione della domanda viene richiesto di presentare la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) per la determinazione dell’ISEE sociosanitario, necessario per determinare il posizionamento in graduatoria e l’ammontare del contributo mensile erogato al beneficiario o del contributo massimo erogato all’ATS per la fornitura di prestazioni integrative a supporto del percorso assistenziale.
Entro il 28 maggio 2019 l’INPS pubblicherà la graduatoria dei beneficiari ammessi alla prestazione sul sito internet www.inps.it, nella specifica sezione.

Per approfondire:

Il bando completo

Per info:

http://www.inps.it

Ne abbiamo parlato anche qui:

Inps, nuovo bando per l’assistenza domiciliare. Contributi a famiglie di 30.000 disabili

L'inps promuove l'Home Care Premium: il supporto all'assistenza domiciliare (ma non per tutti)

Designed by Rawpixel.com

Redazione